Autovelox, SiAmo Lucca ancora all’attacco: “Strumenti collocati in posizione irregolare”

Il gruppo di opposizione chiede l'accesso agli atti: "L'amministrazione non fa autocritica: vuole solo fare cassa"

Un accesso agli atti per conoscere quante multe sono state fatte con i nuovi autovelox sulla circonvallazione senza la necessaria presenza dei vigili”, la reale spesa sostenuta dalla giunta Tambellini per il loro acquisto e la relazione in base alla quale sono stati collocati proprio in quei cinque punti, alcuni dei quali sarebbero addirittura non regolari”. Lo annuncia il gruppo consiliare di SìAmoLucca, dopo i recenti sviluppi legati all’installazione della apparecchiature.

“Non solo, come abbiamo già avuto modo di sottolineare, sono state decise postazioni fisse che in realtà, secondo la nuova normativa, possono funzionare solo come quelle mobili, ovvero con la presenza degli agenti – si legge nella nota della lista civica – ma ora da una relazione della polizia stradale chiesta dalla prefettura, si apprende che il Comune ha fatto anche errori tecnici nella loro collocazione. Quindi, secondo quanto emerge, alcuni degli autovelox come sistemati ora non possono essere utilizzati nemmeno con la presenza di vigili. Ma chi ha fatto il piano di dislocazione degli apparecchi, dato che mancano i requisiti rispetto a quanto previsto dalla normativa e dalle disposizioni ministeriali? Come è possibile che siano stati fatti questi errori? Sempre secondo la relazione della stradale, le vie in cui sono stati collocati gli autovelox non presentano neppure le caratteristiche previste dal rapporto tra il flusso veicolare e il numero di incidenti, così come la scelta dei luoghi di posizionamento  sarebbe avvenuta in maniera subdola, non garantendo l’opportuna visibilità’”.

Secondo il gruppo consiliare di SìAmoLucca “mentre la situazione si ingarbuglia sempre di più, dimostrando l’impreparazione sia del comando della polizia municipale sia della giunta Tambellini – conclude la lista civica – l’assessore Marchini fa finta di nulla e annuncia che di autovelox ne arriveranno altri 5. Non è meglio fermarsi un attimo e vedere i guai che si sono combinati, evitando di ripeterne altri? La sicurezza non ha prezzo, e anche SìAmoLucca la vuole: ma provvedimenti e iniziative devono essere presi nel rispetto della legge: altrimenti, come abbiamo già avuto modo di sottolineare, è evidente che l’obiettivo dell’amministrazione comunale è fare cassa a mettere le mani nelle tasche dei cittadini. E sui casi di contravvenzioni irregolari, sosterremo quanti faranno ricorso”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.