Quantcast

Uilcom cartario, solidarietà a Braccini (Fiom)

Bindocci: "Minacce al sindacalista sono un grave attentato alla democrazia"

La Uilcom Toscana settore industria cartaria vuole esprimere la solidarietà a Massimo Braccini, sindacalista Fiom Cgil che nei giorni scorsi ha ricevuto una lettera con un proiettile all’interno della cassetta della propria abitazione in Versilia.

“La Uilcom Toscana – spiega Massimiliano Bindocci – ritiene che un attacco ad un sindacalista per l’esercizio del suo ruolo, sia un attacco alla democrazia nei luoghi di lavoro e nella società, perché è nei luoghi di lavoro che si realizza la piena dignità delle persone, pertanto laddove manchi confronto e democrazia nei luoghi di lavoro manca la Libertà. In questo momento si vuole esprimere la solidarietà anche ad un rappresentante sindacale Uilcom della cartiera Delicarta di Porcari, che si è dimesso per aver osato dissentire, con la linea maggioritaria”.

“Il dissenso di una Rsu rispetto alla linea, anche se può essere inopportuno ed improprio – osserva Bindocci -, ed anche se molti colleghi possono non condividerlo, è comunque un diritto.  La Uilcom pretende che il rispetto delle persone ci sia sempre, purtroppo il lavoratore rappresentante sindacale Uilcom è stato oggetto di battute e di atteggiamenti aggressivi, e si è dimesso. La Uilcom confida che anche questo episodio faccia riflettere alcune persone che appartengono allo stesso sindacato di Braccini sull’importanza del rispetto e del pluralismo. La Uilcom Toscana settore industria ribadisce il diritto di ognuno ad esprimere senza timore le proprie posizioni, e ritiene che il rispetto per i ruoli e per le idee diverse debba essere un principio inviolabile. La Uilcom si augura anche che venga preso il vile che ha inviato il proiettile a Massimo. La solidarietà e la lotta contro ogni forma di prevaricazione e violenza restano basi della cultura sindacale e democratica”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.