Quantcast

Di Vito (SiAmo Lucca): “Centrosinistra strumentalizza anche il potenziamento dei defibrillatori”

Il consigliere di opposizione dopo la mozione per l'installazione di Dae sul parco fluviale: "Chiedono condivisione e poi vanno avanti senza condividere le proposte"

“La nostra lista civica è da sempre favorevole all’ampliamento della rete di defibrillatori sul territorio, ma anche su questioni che dovrebbero vedere tutti gli schieramenti politici uniti, il centrosinistra che è attualmente alla guida della città continua a voler fare il primo della classe, appropriandosi dei meriti”. A sostenerlo è il consigliere comunale Alessandro Di Vito (SìAmoLucca), in merito alla questione dei Dae da sistemare nel parco fluviale .

“Consentitemi di esprimere amarezza, perché la maggioranza ha voluto tenerci fuori dalla mozione presentata in consiglio comunale pur sapendo che il sottoscritto è anche un medico. La maggioranza ha mostrato ancora una volta il suo vero volto, quello presuntuoso, arrogante e autoreferenziale – spiega Di Vito – Infatti SìAmoLucca ha richiesto apertamente ai proponenti di riportare la mozione alla commissione competente, per approfondirla e condividerla tutti. Ma è arrivato un secco no: perché mettere il cappello su un’iniziativa, evidentemente, per chi sta al governo di Lucca ha la priorità su tutto. Invece, sempre nella stessa seduta di consiglio comunale, all’opposizione è stato chiesto di ritirare una mozione sui musei per poterne fare un testo condiviso. Cosa che poi è accaduta. Perché il centrosinistra non utilizza lo stesso criterio su tutte le questioni?”.

Di Vito ricorda che il tema dei defibrillatori, ovvero gli strumenti salva vita che consentono di far fronte alla morte improvvisa da causa cardiaca, è talmente importante per la prevenzione sanitaria che dal 2001 c’è una legge in Italia che dà la possibilità ai non sanitari di utilizzare questo strumento. “La maggioranza, di memoria corta, si è dimenticata che SiAmoLucca aveva già votato favorevolmente la delibera 86 del 5 dicembre 2017 con la quale si dava mandato al sindaco di farsi promotore per aumentare la rete del primo soccorso Dae, per interventi di formazione del personale non medico e ad esercitare la funzione di vigilanza come da normative di legge – aggiunge Di Vito – .   E quindi abbiamo detto sì anche per i defibrillatori al parco fluviale. Ma devo rimarcare che ancora una volta la maggioranza ha avuto una caduta di stile: invita costantemente alla coesione, cooperazione e all’unità in questo momento emergenziale, ma non si rende conto che il suo atteggiamento accentua le divisioni. Come sempre dobbiamo constatare che il centrosinistra che purtroppo amministra la città parla in un modo ma agisce in un altro. E ancora una volta ha perso l’occasione di un momento di vera condivisione”.

Conclude il consigliere comunale di SìAmoLucca: “La nostra lista civica continua per la sua strada e con un differente modo di fare politica, dove ci siano obiettivi chiari e sia messa in atto una progettualità vera che vada oltre le singole mozioni come si è visto in questi otto anni. SìAmoLucca c’è e ci sarà sempre quando si parla di pianificare il futuro di Lucca e la difesa della nostra salute. E si augura che la presunzione di questo centrosinistra venga spazzata via alle elezioni amministrative del 2022”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.