Ex manifattura, Panchieri (Pd): “Valutare solidità economica della nuova cordata”

Il segretario: "La remunerazione deve essere adeguata alla 'natura' dell’investitore ed alla motivazione dell’investimento"

Ex manifattura e incontro con i rappresentanti di Music innovation hub spa, non si fa attendere il commento di Roberto Panchieri, segretario del Circolo centro storico del Pd, che scrive: “Bene ha fatto, come anche richiesto dal capogruppo di Sìamo Lucca, l’amministrazione comunale  ad annunciare l’intenzione di incontrare nei prossimi giorni i rappresentanti di Music Innovation Hub spa e di altri partners per verificare  se esistono le condizioni per la formalizzazione di una vera e propria manifestazione di interesse sulla parte sud della ex Manifattura Tabacchi”.

Andrà in primo luogo valutata la solidità economica della eventuale cordata – prosegue – in relazione allo sforzo richiesto per l’intervento e non è detto che dall’analisi esca un esito favorevole. Tuttavia, in considerazione del fatto che una proposta già c’è e che Music Innovation Hub è un’impresa molto innovativa nel settore musicale e dunque adeguata  al contesto, ne andrebbe verificata la disponibilità ad essere, come altri, soggetto fruitore dei nuovi spazi rigenerati. Resta aperta la questione più rilevante: il presunto danno erariale che deriverebbe dall’accettazione sic et simpliciter del  project financing in corso di valutazione tecnica”.

“E’, ovviamente, una questione rilevante – spiega Panchieri – perché è indubitabile che nessun Ente locale  può sottoscrivere un impegno dal quale possa derivare un danno erariale per le casse comunali. La legislazione relativa allo strumento del project financing definisce con chiarezza  il limite a partire dal quale si può parlare di danno erariale. Dunque, poichè penso che nessuno  ritenga di  poter aggirare questo aspetto (anzi credo che i redattori della proposta abbiano fin dall’inizio ben valutato la questione) è sulla individuazione delle modalità utili ad evitare questo esito che ci si deve confrontare”.

“Oltre ad evitare inutili ed incomprensibili forzature – conclude – sarebbe  il caso che la remunerazione fosse adeguata alla ‘natura’ dell’investitore ed alla motivazione dell’investimento. La presentazione del Progetto di rigenerazione e rilancio della Manifattura Sud  ha sollecitato grandi attese (e anche, purtroppo, grandi polemiche) ; sarebbe  grave,oltre che incomprensibile, che all’ultimo miglio non si trovasse la giusta ed equa soluzione. La città non capirebbe”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.