Quantcast

Lega: “La rete ferroviaria toscana va rivista e migliorata”

Interrogazione dei parlamentari del Carroccio al ministro De Micheli

“La rete ferroviaria toscana va assolutamente rivista e migliorata”. Lo denunciano i deputati della Lega Donatella Legnaioli, Elena Maccanti, Mario Lolini, Guglielmo Picchi, Edoardo Ziello, Manfredi Potenti, Simone Billi e Maurizio Carrara.

“Infrastrutture obsolete – spiegano -,  disservizi quotidiani a discapito di pendolari, lavoratori e imprese non aiutano a sostenere il rilancio dell’economia regionale, già pesantemente colpita dagli effetti negativi del Covid. Almeno sulle linee più strategiche occorre un piano di investimenti adeguato”.

I parlamentari hanno anche presentato una interrogazione al ministro De Micheli in cui sottolineano “l’urgenza di valorizzare e potenziare le linee e le infrastrutture della parte costiera in particolare”.

“Nonostante la Tirrenica sia la seconda linea più moderna d’Italia  – concludono – dove si testano anche treni ad alta velocità, qui oggi vengano utilizzati solo i mezzi più lenti ed obsoleti. Linee come la Viareggio-Lucca-Pistoia, la Pisa-Lucca-Aulla e Pisa-Firenze devono tornare a livelli accettabili”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.