Crisi di governo, Tambellini: “Politica ridicola e tragica come colui che sta provocando questa situazione”

Il sindaco di Lucca: "Un gioco d'azzardo dai rischi altissimi"

“Nel mezzo della più grave emergenza dopo la Seconda guerra mondiale, la politica nazionale è impegnata nelle stanche liturgie di una crisi di governo incomprensibile per i cittadini”. Così il sindaco di Lucca, Alessandro Tambellini dopo lo strappo di Italia Viva.

Un gioco d’azzardo dai rischi altissimi – dice – che marca un solco ancora più profondo fra il paese reale, fra vere urgenze, sacrifici, uomini e donne che lottano e lavorano per riconquistare la normalità e una politica che discredita sé stessa, fra tattica e opportunismi. Abbattere un governo che deve lavorare nell’emergenza non ha senso”.

“Il rischio è di una crisi senza soluzione – conclude – è alimentare ancora di più la sfiducia e la rassegnazione, ma peggio di aprire le porte ai populismi e ai demagoghi ancora peggiori di quelli che già stanno dilagando in tutti i paesi occidentali, spargitori di paure e di falsità, nemici della democrazia, aggregatori di rabbia e della disperazione. Questa politica che non pensa alle immense difficoltà che dovremo affrontare fra pochi mesi è ridicola e tragica come colui che sta provocando la crisi

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.