Fantozzi e Dell’Innocenti (Fdi) contrari allo stop dell’asporto: “Mazzata definitiva per i locali”

Gli esponenti: "Il divieto rischierebbe di privare gli imprenditori anche di quel poco di lavoro loro rimasto"

“Facciamo nostro l’sos lanciato dai locali della Versilia stremati da mesi di dure restrizioni. Le anticipazioni del nuovo Dpcm, secondo le quali dopo le 18 verrebbe impedito anche l’asporto, rappresentano la mazzata definitiva per migliaia di bar e ristoranti della Versilia. Il governo sta sacrificando un intero settore senza però un’adeguata politica di sostegni”.

Così il vicecapogruppo di Fratelli d’Italia in Consiglio regionale, Vittorio Fantozzi, e l’assessore al turismo, cultura, commercio del Comune di Massarosa, Michela Dell’Innocenti. 

“Esprimiamo la ferma contrarietà ad un ulteriore provvedimento capestro nei confronti di imprenditori che hanno sempre rispettato le misure imposte garantendo al massimo i criteri di sicurezza – proseguono – Il governo non considera che, in questi mesi, l’asporto ha permesso a molte attività di galleggiare. Il divieto rischierebbe di privare gli imprenditori anche di quel poco di lavoro loro rimasto”.

“I ristori che arriveranno dalla Regione Toscana sono un minimo sostegno per un settore che presenta cali di fatturato sino al 70% – commentano Fantozzi e Dell’Innocenti – E anche i ristori governativi hanno, fino ad ora, coperto il 15% delle pesanti perdite. Fatturati ridotti all’osso e costi fissi, bollette e utenze, che gravano enormemente. Il settore della somministrazione rischia il fallimento”.

“I ristori a fondo perduto e l’allentamento delle restrizioni – concludono il consigliere regionale e l’assessore di Massarosa – sono indispensabili per tante altre attività dalle palestre alle piscine, dai centri estetici ai parrucchieri. Ci sta per investire uno tsunami economico, stiamo sacrificando un’intera fetta della nostra economia”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.