SiAmo Lucca: “Dal centrosinistra una cappa opprimente sulla città”

La lista civica: "Bene la denuncia di Mallegni, costruiamo le condizioni per una svolta nel 2022"

La cappa del centrosinistra sulla città è diventata opprimente, diramandosi in tutte le istituzioni, al solo scopo di occupare ogni casella del potere e a scapito di un  buongoverno a favore della gente”. Lo sottolinea il direttivo della lista civica SìAmoLucca in una nota.

Bene ha fatto il senatore di Forza Italia Massimo Mallegni a denunciare questa situazione. La puntuale classifica del Sole 24Ore dimostra come negli ultimi anni Lucca sia sprofondata come qualità della vita e relegata agli ultimi posti come dotazione di infrastrutture nonostante i soliti roboanti annunci, mentre certe forze politiche intendono solamente tenere sotto controllo tutto e spartirsi le poltrone – si legge nella nota di SìAmoLucca – Fin dalla sua nascita, la nostra lista civica si sta opponendo ad una logica di sistema in cui le correnti si suddividono il comando nei vari ambiti, che siano gli enti locali o altre realtà di peso a livello locale, mentre lo sviluppo del territorio è al palo e resta imbrigliato da dinamiche politiche. E’ giusto che si affronti l’argomento a poco più di un anno dalle elezioni per il rinnovo del Comune e quindi l’elezione del sindaco, anche per scuotere l’ambiente dal torpore che sembra averlo attanagliato, e per scuotere anche ampi settori della città che sembrano essersi arresi di fronte a questa situazione non più sopportabile”.

SìAmoLucca allarga poi la valutazione al proprio operato. “In consiglio comunale il nostro gruppo ha da sempre portato avanti un’opposizione inflessibile e continuerà su questa linea, ma al tempo stesso ha avanzato molte proposte tutte regolarmente respinte dalla maggioranza, mentre per senso di responsabilità abbiamo approvato i provvedimenti economici per l’emergenza Covid – conclude la lista civica – Nonostante questo, continua il tentativo di schiacciarci e veniamo accusati da più parti di non voler essere una minoranza costruttiva. Restiamo del nostro convincimento, niente a che spartire con questo centrosinistra, col Pd e con quanti abbiano intenzione di collaborarvi: costruire è un verbo che ci piace, ma preferiamo utilizzarlo parlando dell’alternativa da realizzare nel 2022 con chi ha veramente a cuore Lucca e vuole cambiare il governo della città dopo dieci anni di immobilismo e esercizio unilaterale del potere”.

“Non siamo interessati ad una spartizione delle poltrone – conclude SiAmo Lucca – e andiamo avanti determinati con la nostra opposizione che, nonostante il contrario avviso di altri, costruttiva invece lo è”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.