“Lucca dopo il Covid”, prospettive e progetti in un Consiglio aperto

La proposta arriva dall'opposizione

“Lucca dopo il Covid” è il tema del consiglio comunale straordinario aperto a interventi esterni che si terrà nelle prossime settimane, grazie alle adesioni raccolte dai membri dell’opposizione. Ad annunciarlo sono i sottoscrittori Remo Santini (primo firmatario), Marco Barsella (Lei Lucca), Giovanni Minniti (Lega), Massimiliano Bindocci (Movimento 5 Stelle), Fabio Barsanti (Difendere Lucca), Serena Borselli e Alessandro di Vito (lista civica SìAmoLucca).

“C’è la necessità di programmare una serie di interventi di rilancio dopo la pandemia e comunque di tornare con forza a discutere delle decisioni strategiche per il futuro – si legge nel testo di richiesta di convocazione della seduta -. Mentre gli interventi di riqualificazione del territorio sono in stallo, emerge sempre più il bisogno che Lucca si ponga obiettivi ambiziosi affinché conquisti una maggiore attenzione e ribalta a livello regionale e nazionale, sfruttando le sue caratteristiche uniche. Una discussione da fare tutti insieme nel corso di un consiglio comunale che coinvolga anche associazioni e categorie, su una questione così fondamentale per i prossimi decenni”.

A breve la conferenza dei capigruppo deciderà quando programmare la seduta, che nelle intenzioni dei proponenti dovrà volare alto e dare un contributo fattivo e trasversale affinché si innesti la marcia giusta per un doveroso rilancio di Lucca. “A questo proposito ci auguriamo che alle nostre sette firme, già di per sé sufficienti ad ottenere la convocazione della sessione straordinaria in forma aperta – spiegano i sette proponenti – se ne aggiungano altre sia dalla maggioranza che dall’opposizione. Per far sì che un argomento come questo venga trattato con l’importanza che merita e il giusto contributo di idee, crediamo serva uno sforzo da parte di tutti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.