Martinelli: “Scuole al freddo, il Comune si muove a tempo scaduto”

Il capogruppo di Fdi: "Si potevano evitare tanti disagi per alunni e famiglie"

“Scuole al freddo: il comune corre ai ripari a tempo scaduto e dopo aver causato per mesi disagi alle famiglie e ai lavoratori”. Lo dichiara in una nota Marco Martinelli capogruppo di Fratelli d’Italia in consiglio comunale a Lucca che fin da subito su sollecitazione dei cittadini ha portato alla ribalta delle cronache i disservizi presenti nelle scuole del comune di Lucca.

“L’amministrazione – aggiunge Martinelli – avrebbe dovuto e potuto gestire prima questa incresciosa situazione di disagi e non aspettare che montassero le polemiche sui mass media. La salute dei bambini e dei lavoratori scolastici deve essere al primo posto nelle priorità di un’amministrazione responsabile. Quindi -attacca il capogruppo di Fratelli d’Italia – già da novembre quando sono iniziate ad emergere una dopo l’altra segnalazioni di impianti che non funzionavano. Ora l’assessore Marchini si arrampica sugli specchi alla ricerca di improbabili scuse invece di assumersi la responsabilità di una gestione fallimentare dell’edilizia scolastica. Nel 2021 – conclude Martinelli – i pezzi di ricambio si trovano ovunque”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.