Sostegno di Rifondazione Comunista alla mobilitazione per la scuola

Oggi (25 gennaio) la manifestazione indetta da Priorità alla Scuola assieme ai Cobas

Rifondazione Comunista di Lucca appoggia la mobilitazione di oggi (25 gennaio) indetta da Priorità alla Scuola assieme ai Cobas, “per riconquistare al mondo dell’istruzione la funzione costituzionale di garantire a tutti e tutte il diritto allo studio, per la crescita individuale e di tutta la società”.

“La pandemia – dice Rifondazione – ha evidenziato i problemi che denunciamo da anni, per i tagli subiti dal sistema e per le controriforme che hanno provocato degrado nelle scuole e abbandono scolastico, ponendoci agli ultimi posti in Europa per laureati, diplomati e finanziamenti a scuola, università e ricerca.
 Studenti, genitori e docenti chiedono, in occasione del 25 gennaio, giorno in cui chiudono le iscrizioni al prossimo anno scolastico, la revisione del numero degli alunni per classe, insieme all’incremento dell’organico di docenti e personale Ata,  oltre ad altre misure per la sicurezza di chi abita le scuole, a cominciare dai trasporti. Richiedono anche l’investimento finanziario di fondi del Recovery Fund per l’edilizia scolastica e il ripristino delle infermerie in tutte le scuole“.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.