Verso le elezioni 2022, Mallegni (FI): “Prima un programma comune, poi i nomi”

Il senatore azzurro: "Opposizione per cinque anni sulle spalle delle liste civiche, non si possono mettere veti a nessuno"

Verso le elezioni 2022, interviene il senatore Massimo Mallegni.

“Leggo con piacere – dice – che vi sia un’unità di intenti tra tutte le forze politiche lucchesi del centrodestra per addivenire ad una proposta unitaria. Tuttavia – chiosa – qualche mese fa avevo lanciato una proposta, che solo SìAmoLucca aveva raccolto, di formare un tavolo permanente sul programma per Lucca 2022.
 Noi riteniamo che prima di parlare di candidature, precisando che quelle che sono uscite sono tutte autorevoli e meritano grande attenzione, si debba capire se abbiamo le stesse idee sul futuro della città”.

“Essere una coalizione – dice Mallegni – non presuppone spesso stesse vedute e per questo è necessario sedersi ad un tavolo ed iniziare a progettare la Lucca del futuro. Mi pare tuttavia evidente che in questi anni l’opposizione in consiglio comunale sia stata svolta, e lo dico con un po’ di rammarico, principalmente dalle liste civiche presenti.
 Per questo motivo non possiamo quindi escludere alcuno né dalle proposte per la costruzione di un programma di mandato per i prossimi 5 anni di consiliatura, né dalle candidature”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.