Quantcast

Bonturi (Pd): “Manifattura sud, accolta la totalità delle richieste del Comune”

Il segretario dell'unione comunale: "Il dibattito cittadino metta in luce e valorizzi gli aspetti positivi di una opportunità di recupero"

“La presentazione da parte di Coima e Fondazione Cassa di Risparmio del progetto di riqualificazione della parte sud della ex Manifattura Tabacchi tenutasi giovedì scorso è stato un momento importante nel percorso avviato da un anno a questa parte. Finalmente è stato possibile prendere visione di aspetti e dettagli (metrature, funzioni, quote di residenza) che consentono di affrontare con maggiore consapevolezza un tema di grande rilevanza per la città”. Così Renato Bonturi, segretario dell’unione comunale del Pd di Lucca.

“Rispetto alla prima formulazione della proposta progettuale – dice l’esponente dem – sono stati fatti significativi passi avanti in direzione dell’interesse pubblico e della sostenibilità economica del progetto per le casse comunali. In primo luogo valutiamo come elemento di grande interesse l’ipotesi di un concorso di architettura per portare a Lucca il meglio dell’innovazione nel campo della riqualificazione urbana. Di pari importanza la questione delle prospettive occupazionali: centinaia di nuovi lavoratori attivi in centro storico contribuiranno a rendere il commercio e le attività economiche meno dipendenti dai flussi turistici e la città più vitale. Suggestiva e avveniristica poi l’idea di trasformare una fabbrica del Novecento in un’azienda innovativa nel campo delle nuove tecnologie. Progettare il futuro della città passa anche dalla capacità di immaginare che tipo di sviluppo vogliamo nei prossimi anni: essere attrattivi per le imprese e generare lavoro buono sono certamente obiettivi strategici per Lucca. Sottolineaimo inoltre come novità importante che la proposta progettuale sarà aperta alle osservazioni dei cittadini, prima di giungere al vaglio del consiglio comunale e al bando pubblico”.

“Il fatto che sia stata accolta la totalità delle richieste del Comune – prosegue – è certamente un merito da ascrivere alla condotta dell’amministrazione comunale, né prona alle prime richieste, né mai pregiudizialmente contraria. E se sono serviti alcuni mesi per arrivare a questo punto, ne sarà valsa la pena se sapremo conseguire il risultato finale, portando a compimento una riqualificazione che, assieme agli interventi della manifattura nord, da poco ritornata nella disponibilità del Comune, contribuirà a restituire ai lucchesi un intero quartiere della città, con spazio pubblico di qualità ed elevati standard urbanistici”.

“Quanto al centrodestra, ancora una volta si mostra diviso tra favorevoli – dice ancora – che cercano di distinguersi provando a buttare la palla in corner e dando non si sa quali responsabilità all’amministrazione comunale (di cosa? di aver indotto Coima a dettagliare e migliorare il progetto?) e contrari, che tentano strumentalmente di perseguire un posizionamento politico, trascurando il merito della questione e facendo un ragionamento tutto proteso sull’oggi (e poi chiedono consigli straordinari sul futuro della città)”.

“Oggi abbiamo elementi di maggior concretezza – conclude – quanto ai contenuti del progetto e conseguentemente maggiori certezze circa il suo possibile buon esito, che ci auguriamo presto di vedere confermato. Auspichiamo che il dibattito pubblico possa finalmente mettere in luce e valorizzare gli aspetti positivi di una opportunità di recupero che, qualora venisse persa, difficilmente potrebbe ripresentarsi in futuro”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.