Fantozzi (FdI): “Toscana in zona arancione? Si aspetti lunedì”

Il consigliere scrive a Giani: "Altrimenti si farebbero danni all’intera filiera della ristorazione"

I ristoratori, disperati, chiedono di salvare l’apertura a pranzo di domenica (14 febbraio), dedicata a San Valentino. In caso contrario, si aggiungerebbero danni ad una situazione già drammatica colpendo anche psicologicamente l’intera filiera della ristorazione, che sta cercando di resistere a mesi di pandemia. Scriverò al presidente Giani affinché faccia di tutto per evitare la zona arancione in Toscana domenica prossima. Si chieda di far partire la fascia arancione da lunedì (16 febbraio), come, tra l’altro, già accaduto con altre ordinanze del ministero della Salute”, lo annuncia il vice-capogruppo regionale di Fratelli d’Italia, Vittorio Fantozzi.

Si potrebbero anche ipotizzare microzone arancioni lasciando in giallo il resto della regione, soprattutto là dove i contagi sono bassi come a Lucca ed in Versilia – propone Fantozzi -. Bisogna correre contro il tempo perché i ristoratori hanno già centinaia di prenotazioni e devono avere certezze se potranno rimanere aperti –sottolinea il consigliere regionale -. Ci sono ordini di alimenti già fatti che rischierebbero di andare sprecati. Si stanno intravedendo piccolissimi stimoli di ripresa che dobbiamo sostenere. Aperture e chiusure compulsive stanno stressando e disarmando la categoria. C’è il rischio concreto di perdere la speranza nel futuro. Aiutiamoli a rimanere aperti!

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.