Varia (Confindustria): “A11 e raddoppio ferroviario sono priorità”

Il consigliere delegato alle infrastrutture: "Bene la conferma da parte degli enti coinvolti"

L’A11 e il raddoppio ferroviario devono essere una priorità per lo sviluppo infrastrutturale della Toscana. A dirlo è Stefano Varia consigliere per le infrastrutture di Confindustria Toscana Nord.

Non era in effetti pensabile che una delle  due principali opere che innervano questo tratto di Toscana (autostrada A11 e raddoppio ferroviario nel secondo e terzo tratto),  potesse essere messa in discussione; la notizia di ieri relativamente al raddoppio autostradale, se confermata, avrebbe spazzato via anni  dopo anni e anni di riflessioni di natura urbanistica e pubblici dibattiti; oltre a opere complementari sul territorio, in molti casi in avanzato stato di progettazione”.

“Sapere oggi – prosegue Varia – che tanto Autostrade quanto la Regione, quanto i Comuni interessati considerino l’A11 una priorità ci solleva: la nostra associazione già nell’assemblea del 2019 riconobbe a quest’opera il ruolo di motore dello sviluppo del territorio; su di essa, e sulla ferrovia Firenze – Viareggio  per ragioni di lavoro, transito merci e turismo si muovono (in condizioni ovviamente normali, che si augura possano tornare) un milione di persone al giorno. Speriamo quindi che il cammino dell’autostrada riprenda rapidamente, con la celerità che il momento impone; e confidiamo che finalmente anche il secondo e terzo tratto della Ferrovia trovino una risposta al bisogno di mobilità su rotaia sempre più diffuso e sentito”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.