Emergenza abitativa, la Uil incontra assessore Baccelli

Bertelli ha posto il problema della complessità procedurale per poter usufruire del super bonus del 110% per l’efficienza energetica e di quello del 110% antisismico

La segreteria della Uil Toscana, guidata dal segretario generale Annalisa Nocentini, insieme alle categorie interessate ha incontrato l’assessore regionale alle infrastrutture Stefano Baccelli.

Sul tavolo i nodi più annosi e importanti che toccano la Toscana, a partire dalle opere infrastrutturali che mancano o che non hanno visto l’ultimazione nei tempi programmati.

All’incontro era presente per l’’Uniat – Unione nazionale inquilini ambiente e territorio, il Coordinatore per la provincia di Lucca Giorgio Bertelli che ha posto alcune domande all’assessore, inerenti le iniziative che provvederà a tenere in evidenza nell’agenda di lavoro.

“In particolare – si legge nella nota – nella città di Lucca è stata ratificata la scelta della Regione di destinare all’innovazione urbana il quartiere di S. Anna nelle aree circostanti il Piazzale Sforza e via Matteotti, estendendosi fino Viale Puccini e Piazzale Boccherini. L’Uniat condivide gli intenti e chiede un coinvolgimento delle rappresentanze sindacali dato che quotidianamente è interessata da domande di persone come poter accedere alle case Erp, alle numerose emergenze abitative presenti nella provincia di Lucca nonché a elaborare contratti di affitto a canone libero o concordato, con l’obbiettivo di costruire un ‘Modello Toscana’”.

Bertelli ha posto il problema della complessità procedurale per poter usufruire da parte dei contribuenti del super bonus del 110% per l’efficienza energetica e di quello del 110% antisismico.

Una occasione da non perdere – dice Bertelli – per la riqualificazione delle abitazioni singole e/o condominiali per migliorare il contenimento energetico e la stabilità antisismica degli immobili con la finalità di migliorare l’ambiente. L’accesso più semplice a tali bonus permetterebbe agli interessati di avviare le progettazioni, e iniziare i lavori, conseguentemente attivare il volano positivo dell’aumento dei posti di lavoro”.

Baccelli ha condiviso con la segreteria Uil Toscana della necessità di una semplificazione della burocrazia in genere, e nello specifico di proporre in regione la formazione delle categorie interessate per facilitare l’applicazione dei super bonus. Bertelli ricorda che anche i Caf sono attori interessati per l’applicazione degli sgravi fiscali di coloro che intendono usufruirne.

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.