Centenario della morte di Puccini, Baccelli: “Territori lavorino insieme così come nel 2008”

L'ex presidente della Provincia interviene nella diatriba tra i sindaci di Lucca e Viareggio per la candidatura delle rispettive città a capitale della cultura nel nome del Maestro

Lavorare assieme, così come nel 2008, per promuovere Le terre di Giacomo Puccini“. E’ questo l’auspicio dell’ex presidente della Provincia di Lucca e assessore regionale Stefano Baccelli in vista del centenario della morte del Maestro.

“Probabilmente è perché la nascita costituisce un evento assai più gradevole della morte, che il centenario, nel 2024, della morte di Giacomo Puccini mi pare non nasca, appunto, sotto i migliori auspici – spiega Baccelli -. Diversamente dal 150esimo dalla nascita del grande musicista, nel 2008, quando decidemmo di celebrare, non Lucca e Viareggio separatamente ma, proprio nel nome del Maestro Le Terre di Giacomo Puccini. Se c’è un personaggio che ha la straordinaria potenzialità di unire lucchesia e Versilia e di consentirne una promozione forte, internazionale ed univoca questi è proprio l’autore di Madama Butterfly“.

“Gli avi provengono da Celle di Pescaglia dove si trova la casa museo curata e valorizzata dall’Associazione lucchesi nel mondo – va avanti Baccelli -. A Lucca è nato e nella nostra città, grazie al Comune, alla Fondazione Puccini ed alla Fondazione Cassa di risparmio di Lucca, è stata trasformata in museo la casa natale, sempre più virtuosa meta di turisti amanti della figura del Maestro. A Torre del Lago c’è la sua casa di adozione, base di partenza di battute di caccia e visite alla splendida Villa Ginori nel Comune di Massarosa e soprattutto luogo di speciale creatività espressa nelle sue fantastiche opere. Per non parlare delle ville Puccini di Chiatri e Viareggio”.

“Insomma – conclude – mi pare ce ne sia in abbondanza per lavorare assieme, gomito a gomito, farsi accompagnare dalla mirabile musica del Maestro per promuovere Le terre di Giacomo Puccini che uniscano la Valle del Serchio, Lucca, e, passando per Massarosa lungo il meraviglioso Lago di Massaciuccoli, Viareggio e la Versilia tutta”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.