Quantcast

Capitale italiana della cultura, Italia Viva: “Lucca e Viareggio uniscano le forze”

A chiederlo sono Simonella Davini e Alberto Baccini: "Le due candidature rischiano di elidersi"

Capitale italiana della cultura, Lucca e Viareggio uniscano le forze. A chiederlo sono Simonella Davini e Alberto Baccini di Italia Viva.

“Da ieri – dicono – la nostra provincia conta ben due Comuni candidati a città italiana della cultura 2024: Lucca e Viareggio. Questo protagonismo, se da un lato è segno di vitalità e di spirito di iniziativa, dall’altro, giocato in modo solitario, indebolisce – come evidente – entrambe le candidature, che rischiano di elidersi a vicenda“.

“La proposta di Italia Viva, pertanto, è di semplice buon senso – spiegano – Del Ghingaro e Tambellini uniscano le forze e propongano una candidatura unica, Lucca-Viareggio, sotto l’egida della figura di Giacomo Puccini, che costituisce il trait d’union tra le rispettive proposte culturali. Del resto, i due Comuni, insieme a Pescaglia hanno già iniziato a collaborare in vista delle celebrazioni del centenario della morte di Puccini del 2024, dimostrando di avere capito che l’unione fa la forza”.

“La coincidenza nell’anno 2024, fra la celebrazione della morte del maestro e la scelta della città della cultura, sarà sicuramente di vantaggio, ad una proposta unitaria Lucca-Viareggio. Male che vada, ci saremo, comunque, messi avanti con il lavoro per onorare degnamente l’imminente e importante appuntamento pucciniano”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.