Quantcast

Siamo Lucca: “Sicurezza in centro, Comune inadeguato”

La lista civica: "Da tempo invochiamo più controlli"

“Da tempo invochiamo più controlli da parte della polizia municipale, ma il Comune non ci ascolta. E così prosegue l’escalation di scorribande nel centro storico, con altri due episodi ai danni di negozi e pubblici esercizi. Un centro storico dove la situazione è sicuramente peggiorata per il coprifuoco, che lo mette alla mercé di vandali e ladri, ma che è stato abbandonato da questa amministrazione ben prima addirittura del lockdown del marzo 2020″. La lista civica SìAmoLucca 2022 non  usa mezzi termini per definire la situazione che si è creata all’interno delle Mura.

“Tambellini e la sua giunta hanno sempre minimizzato il problema, già a gennaio avevamo denunciato pubblicamente lo stato comatoso di vie e piazze nelle ore serali, con mancanza di sicurezza non soltanto per le attività ma anche per i residenti – spiegano i consiglieri comunale Serena Borselli, Alessandro Di Vito e Remo Santini -. E comunque non è solo un problema di coprifuoco. Abbiamo perfino fatto convocare una commissione controllo e garanzia per sapere l’organizzazione dei vigili urbani, a seguito dell’episodio a Porta dei Borghi dove i balli e gli assembramenti ci fecero fare una figuraccia in quanto la notizia fece il giro d’Italia.  Ribadiamo con forza che è necessario potenziare il corpo dei vigili urbani e riorganizzare i pattugliamenti: è incredibile che ci siano tre turni quotidiani ognuno con sei agenti. Questo tipo di organizzazione non è più sufficiente, va adeguata”.

SìAmoLucca esprime solidarietà a chi lavora e vive nel centro storico per i crescenti disagi, e ricorda come ci siano stati diversi brutti episodi alle sortite delle Mura, per non parlare di Vico San Carlo lasciato colpevolmente al degrado da sei anni a questa parte. “Purtroppo l’amministrazione Tambellini non è adeguata ad affrontare queste tematiche e getta la polvere sotto il tappeto, ritenendo certi episodi fisiologici – prosegue il gruppo consiliare -. E pensare che il centrosinistra locale vuole pure riproporsi il prossimo anno per governare la città per altri 5 anni. Sarebbe una sciagura. Vogliamo comunque ribadire un concetto, perché il Comune è sordo e repetita juvant: è fondamentale una maggiore vigilanza. Un’amministrazione in difficoltà per uomini e mezzi può chiedere aiuto anche alla Prefettura, ammesso che a questa giunta interessino davvero le sorti del centro”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.