Quantcast

Mallegni e Marchetti: “Da Roma un’accelerazione per gli assi viari”

Forza Italia: "L'opera parte di una serie di infrastrutture viarie giudicate strategiche da finanziare e cantierare in tempi brevi"

Arrivano ottime notizie per i tanto attesi assi viari di Lucca, opere strutturali invocate da molti, ma mai realizzate. Un impulso decisivo a questo progetto arriva da Roma, dove si è riunita la commissione relativa alle opere pubbliche nazionali”. Adarne notizia sono il senatore Massimo Mallegni e il coordinatore provinciale di Forza Italia, Maurizio Marchetti.

“La commissione ha approvato a larga maggioranza l’inserimento degli assi viari di Lucca nell’ambito del Def, in Italia veloce che, nelle intenzioni di Draghi e del governo, dovrebbe sbloccare alcune delle 744 opere pubbliche ferme, così come hanno recentemente conteggiato gli organi di informazione – dicono – Gli assi viari di Lucca fanno parte di una serie di infrastrutture viarie giudicate strategiche da finanziare e cantierare in tempi brevi“.

“Il famoso e invocato cambio di passo di questo governo che registra l’apporto di Forza Italia e di una parte del centrodestra si comincia a vedere – dicono i due politici azzurri – Questo passaggio istituzionale permette agli assi viari di assumere una rilevanza sostanziale e non una mera enunciazione teorica, da rispolverare a ogni elezione. Qui si lavora seriamente per un’opera invocata dalla parte più aperta e proiettata al futuro della città, la sua stragrande maggioranza. Rimangono ancora da eliminare alcune sacche di resistenza che dovranno essere affrontate anche all’interno del Pd, che ha votato a favore di questo inserimento in sede di commissione, dove era presente con il capogruppo Andrea Marcucci. Vedremo cosa succederà, ma non accetteremo ulteriori veti, che sono anacronistici e ingiustificati”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.