Quantcast

Rifondazione Comunista: “Regione emani ordinanza per chiudere i negozi a Pasqua e Pasquetta”

Il segretario Strambi: "Gli addetti del commercio sono tra le vittime invisibili del Covid"

“In Germania i cassieri dei supermercati sono stati vaccinati per primi insieme agli over 80, perché è evidente che sono tra le categorie più esposte e a rischio. In Italia invece saranno sfruttati anche a Pasqua e Pasquetta”. Stigmatizza la situazione il segretario di Rifondazione Comunista di Lucca, Giulio Strambi.

“Grazie alla distrazione del governo Draghi – dice – e alla liberalizzazione del commercio in vigore dal 2012, supermercati e centri commerciali potranno aprire anche a Pasqua e Pasquetta. Ancora una volta si dimostra la mancanza di rispetto verso queste lavoratrici e lavoratori essenziali che sono da anni sottoposti a ipersfruttamento da una normativa che non tiene conto del loro diritto al riposo e a una vita in famiglia”.

Gli addetti del commercio sono tra le vittime invisibili del Covid – conclude – Nel 2020 l’Inail ha certificato un aumento dei decessi nella categoria del 67% rispetto all’anno precedente. Rifondazione Comunista di Lucca chiede al presidente della Regione Toscana di emanare immediatamente una ordinanza per la chiusura degli esercizi commerciali a Pasqua e Pasquetta come era stato fatto l’anno scorso”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.