Quantcast

Martinelli e Fantozzi: “Covid, i parrucchieri hanno bisogno di sicurezze”

Gli esponenti di Fdi: "Bisogna consentire che lavorino anche in zona rossa"

Il consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Vittorio Fantozzi, vicepresidente della commissione sviluppo economico, ed il capogruppo in Consiglio comunale a Lucca, Marco Martinelli, stamani hanno avuto un incontro online con il direttore di Confartigianato Lucca Roberto Favilla ed alcuni parrucchieri, messi in ginocchio dalle chiusure e dalla crisi economica.

“Abbiamo preso l’impegno, in Consiglio regionale ed in Consiglio comunale a Lucca, di presentare atti per sostenere la categoria dei parrucchieri. La categoria è da oltre un anno in balia dell’incertezza alimentata dalle chiusure a singhiozzo ed esasperata dal drastico calo di fatturato e dalla mancanza di ristori adeguati –dichiarano Fantozzi e Martinelli -. I parrucchieri hanno speso tantissimo per mettersi in regola e aderire a tutti i protocolli di sicurezza imposti dal Governo per poi, comunque, vedere chiuse le proprie attività. Hanno bisogno di lavoro, regole certe e del riconoscimento del loro ruolo sociale”.

Chiedono, anche in zona rossa, di poter continuare a lavorare su appuntamento, nella garanzia del rispetto della sicurezza e della sanificazione continua. Non chiedono ristori a pioggia uguali per tutti ma compensazioni in base al reale calo di fatturato. Si appellano per ridurre i costi fissi, dal gravoso peso degli affitti a tasse quali la Tari -raccontano i consiglieri di Fdi- E mettono in guardia dal pericolo degli abusivi che inflazionano il mercato, non garantiscono qualità e sicurezza”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.