Quantcast

Toscana, la Lega in Regione: “Riaperture dal 26 aprile, una vittoria del buonsenso”

I consiglieri: "Sia un primo passo, dove i dati del contagio lo consentono, verso il ritorno alla normalità"

Dopo le nuove misure annunciate dal premier Draghi, arriva il commento del gruppo regionale della Lega.

Ristoranti aperti anche a cena in zona gialla: prime conferme dal governo sulle riaperture

“Da giorni – affermano i consiglieri regionali della Lega – eravamo fermamente convinti che fosse necessario, adottando i normali criteri di sicurezza e dove i dati lo permettono, riaprire le attività commerciali e quelle dedicate allo svago. Accogliamo, dunque, con soddisfazione che, dal 26 aprile, i ristoranti potranno nuovamente accogliere i clienti sia a pranzo che a cena, per ora esclusivamente se dotati di spazi esterni. Contemporaneamente via libera, pur con restrizioni, ad eventi teatrali ed anche alla visione di film. Bene, pure la decisione del governo di ripartire con la didattica in presenza nelle regioni in fascia arancione. Il cronoprogramma prevede, poi, la successiva possibilità di poter tornare a frequentare piscine e palestre”.

“Insomma – concludono i consiglieri regionali – anche in Toscana si tornerà, come da noi fortemente auspicato, a riassaporare, senza dimenticare le ormai consolidate precauzioni, un po’ di normalità, dando, altresì, la possibilità di poter tornare a lavorare”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.