Quantcast

Barsanti (Difendere Lucca) torna a incontrare i cittadini di Pozzuolo

Il consigliere comunale: "Via del Campaccio non doveva essere privatizzata"

Continuano gli appuntamenti sul territorio del consigliere comunale Fabio Barsanti (Difendere Lucca). Oggi (17 aprile) dalle 15 sarà a Pozzuolo: il giro della frazione inizierà dalla chiesa. “Parlerò con i cittadini e spiegherò in un diretta Facebook in cosa consiste la privatizzazione di una via concessa dal Comune a discapito della collettività”, scrive Barsanti.

Torno a Pozzuolo dopo che il centrosinistra ha bocciato la mia mozione che chiedeva di ripristinare un bene pubblico. Via del Campaccio – continua Barsanti – era infatti una strada di collegamento fra le frazioni, oltre che una via di fuga in caso di emergenza e un sentiero escursionistico riconosciuto sia dal CAI che dalla Rete toscana. Oggi, per colpa del Comune di Lucca, è invece una strada privata chiusa da un cancello: non solo non possono accedere più  i cittadini, ma nemmeno i mezzi di soccorso”.

L’amministrazione non è riuscita a spiegare quale sia il bene pubblico che possa aver motivato la privatizzazione della strada. Un provvedimento – ricorda Barsanti – preso nel pieno della campagna elettorale del 2017: un momento in cui la pubblicità del provvedimento è stata ben nascosta nel marasma elettorale. Tambellini dovrebbe anche spiegare la necessità di regalare di fatto quella strada a dei privati prima della fine del mandato: un’eredità che doveva lasciare qualunque cosa fosse successa al ballottaggio?”.

“Emblema del pasticciaccio fatto dal centrosinistra – conclude Barsanti – è il fatto che via del Campaccio sarebbe rientrata perfettamente nei requisiti di pubblico interesse appena inserito nel Regolamento comunale delle strade vicinali ad uso pubblico. Un regolamento che l’amministrazione sta approvando ora, a cose fatte, forse per impedire che in futuro altri cittadini possano usufruire del trattamento di favore goduto a Pozzuolo. Questo Comune non solo ha perso di vista il bene comune, ma fa anche figli e figliastri”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.