Quantcast

Europa Verde: “Manifattura sud, agghiacciante pensare alla grande distribuzione”

Tetti e Pardini: "Il quadro che sta emergendo è sempre più preoccupante"

“Il quadro che sta emergendo a Lucca è sempre più preoccupante, la partecipazione e i cittadini sono messi all’ultimo posto e l’amministrazione a testa bassa continua a portare avanti un progetto insensato che è stato stravolto ben quattro volte“: è quanto sostengono in una nota riferendosi all’ex Manifattura sud Eros Tetti e Luca Fidia Pardini, esponenti di Europa Verde.

“Il quadro che emerge dall’ultimo documento – osservano – rivela uno scenario agghiacciante per la città composto dall’apertura di un centro commerciale con annessa passerella di accesso per le mura, opere più che mai inutili per il rilancio e la ripartenza della città e che vanno anzi in concorrenza con le attività locali già stroncate dalla pandemia. Mentre passa del tutto inascoltata la richiesta di aprire un percorso partecipativo richiesto dalle opposizioni e dalle tante associazioni e comitati che hanno firmato e protocollato la richiesta al Comune.  Che si avvii immediatamente il percorso partecipativo sulla ex Manifattura e che serva a trovare, per questa importante e strategica struttura, una finalità che possa essere coprogettata e condivisa coi e per i lucchesi, come sosteniamo fin dall’inizio”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.