Quantcast

Pandemia e ripartenza, Italia Viva e Riformisti a colloquio dal prefetto

Il rappresentante dello Stato in città ha rassicurato dell'impegno a famiglie e imprese in difficoltà

Una delegazione di Italia Viva e dei Riformisti si è incontrata con il prefetto di Lucca, Francesco Esposito.

La delegazione guidata dal coordinatore Alberto Baccini ha esternato al prefetto la viva preoccupazione “perché la pandemia in atto sta causando una grave situazione di disagio sociale in molte famiglie del Territorio e in molte piccole imprese, soprattutto quelle del turismo e del commercio”.

Baccini ha sottolineato come i Comuni e la Provincia sono, a parere di Italia Viva, in ritardo nella predisposizione di interventi urgenti e mirati per favorire la ripresa dei settori economici più in crisi appena ci sarà l’agognata ripartenza.

Il prefetto Esposito ha illustrato le numerose e concrete iniziative che la prefettura di Lucca, nell’ambito delle proprie competenze, ha effettuato e ogni giorno sta effettuando per garantire assistenza a tutte le situazioni di disagio che si prospettano, ma anche nel controllo del territorio per evitare che le imprese in difficoltà siano vittime di forme di usura o di altre interferenze criminali per carenze di liquidità.

Il prefetto ha assicurato il massimo suo impegno e di tutta la sua struttura per ogni possibile aiuto a imprese e famiglie in difficoltà e per assicurare la ripresa di ogni attività nella massima sicurezza.

La delegazione di Italia Viva ha ringraziato il dottor Esposito per l’accoglienza ricevuta e l’esauriente esposizione di quanto fatto e sta facendo la prefettura di Lucca in merito alla pandemia e alla crisi economica.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.