Fantozzi (Fdi): “Se stabilimenti balneari riaprono restino attivi anche in zona arancione e rossa”

Il consigliere regionale: "Linee guida e protocolli esistono dall'anno scorso. Si vaccinino i bagnini"

“Non c’è una data di apertura uniforme e ai singoli concessionari viene lasciata la possibilità di aprire, dal 15 maggio è stata anticipata la possibilità di aprire le spiagge, e le attività accessorie quali bar e ristoranti, a partire dal prossimo weekend. Il governo naviga a vista, senza programmazione e con gran caos organizzativo. Le attività apriranno in ordine sparso senza una data di apertura generale. I gestori hanno bisogno di certezze e, soprattutto, sarà fondamentale scongiurare uno stop all’attività a stagione in corso. Gli imprenditori balneari hanno investito molto in sicurezza e garantiscono occupazione a migliaia di lavoratori stagionali”. Lo dichiara il consigliere regionale di Fratelli d’Italia Vittorio Fantozzi, vicepresidente della commissione sviluppo economico, che entro breve incontrerà i balneari della Versilia.

“Se si dovesse tornare in zona arancione o rossa, le spiagge dovranno rimanere aperte – chiede – chiuderle rappresenterebbe un colpo ferale per il settore. Del resto, i protocolli adottati sono quelli della scorsa stagione quando uscivamo dal lockdown generale. Basterà seguire quelle linee guida e protocolli: sanificazioni, distanza di un metro tra le persone e di un metro e mezzo tra i lettini”.

“Ci sembra opportuno – sottolinea il consigliere regionale del partito di Giorgia Meloni – appena arriveranno dosi sufficienti di vaccini, che i bagnini vengano prontamente vaccinati, perché il servizio in piscina o sul mare è fondamentale per salvare vite umane. Il fatto che siano persone giovani non è una motivazione sufficiente anche perché possono essere veicolo di trasmissione visto che potrebbero essere impegnati in massaggi cardiaci e salvataggi in mare”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.