Quantcast

Bruni (Mlc): “La chiave per il futuro del paese è il lavoro”

Messaggio in vista della festa del Primo Maggio

La riflessione del Movimento Cristiano Lavoratori in questo Primo Maggio, che vede la Chiesa italiana preparare la 49esima settimana sociale dei cattolici, vuole guardare al ‘pianeta che vogliamo’ e nel magistero di Papa Francesco, vogliamo legare il futuro all’ambiente e al lavoro”. Sono parole del presidente Mcl, Moreno Bruni.

“Tutto è connesso, ci insegna Papa Francesco – afferma -, e mai come in questa pandemia la verità ci porta a dover andare oltre la solidarietà pensando a come ripartire. Giovani, donne, artigiani, commercianti, professionisti e imprese pagano il prezzo più alto del virus, anche a causa di scelte politiche che potrebbero farci discutere molto, che assieme alle tante persone, uccide un modello economico e sociale che, seppur con lacune importanti, aveva garantito un quadro di forte sicurezza sociale. Il presidente del Consiglio Draghi dice che ‘ci giochiamo tutto’ e nel futuro abbiamo in gioco il ‘destino del nostro paese’   e noi condividiamo in pieno le sue parole”.

“Il Movimento Cristiano Lavoratori, nel vivo ricordo dell’insegnamento del Papa S. Giovanni Paolo II, riafferma come la tematica del lavoro sia la chiave essenziale – afferma Bruni – e richiama tutte le istituzioni, dal governo alle Regioni, ai sindaci per un impegno concreto a favore dei tanti disoccupati, ed auspica che venga accantonato quell’alone di demagogia che troppo spesso ha caratterizzato questa festa”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.