Quantcast

Manifattura e quartieri social, la consigliera regionale Noferi ascolta i comitati foto

Doppio incontro con i rappresentanti dei cittadini sui progetti contestati

Silvia Noferi, consigliera regionale del M5S in visita a Lucca oggi (30 aprile) per incontrarsi con i cittadini lucchesi e le loro rappresentanze, purtroppo con numeri di rappresentanti ridotto al minimo causa emergenza covid.

Anzitutto c’è stato un incontro su quello che appare al momento uno dei temi più caldi della città, le modalità della ristrutturazione dell’ex-manifattura sud. “Su questo tema – spiega una nota del M5S – che vede un’amministrazione comunale arroccata in difesa della strana proposta Coima-Fondazione CrL ed una rete di comitati, partiti associazioni che propongono vie e proposte alternative come quella interessante di Music Innovation Hub. Si è avuto un interessante scambio di opinioni ed un rinnovato impegno della consigliera Noferi, che già aveva cofirmato una mozione a favore di un processo partecipativo regionale, mozione bocciata dalla maggioranza. Impegno che si concretizzerà in ulteriori atti volti ad avere una maggior chiarezza del processo decisionale, una maggior partecipazione, vista la raccolta firme che i cittadini stanno facendo per avere un processo partecipativo sul destino della manifattura”.

All’incontro oltre alla consigliera hanno partecipato il consigliere Bindocci, attivisti del M5S e rappresentati dei comitati Salviamo la Manifattura ed Uniti per la manifattura.

Altro incontro a San Concordio con i rappresentanti dei comitati di san Concordio e di Salviamo il porto della Formica. “Davanti al cantiere-fortezza dove verranno fatte le ingenti colate di cemento e dove certa volontà granitica vuol far sorgere la mega pensilina tipo stazione di servizio si sono potute evidenziare le criticità del progetto già in atto – si spiega in una nota -, così come si è parlato degli altri progetti che interessano il quartiere tipo la montagnola, ove si sfiora il sito di interesse regionale dei chiariti e dove esisterebbero importanti criticità tanto che i lavori son fermi a metà da tempo, lasciando una situazione di degrado evidente. Anche su questo ci sarò interessamento regionale per quanto di pertinenza. Al termine sia la consigliera Noferi che il consigliere Bindocci hanno rilasciato brevi dichiarazioni sull’importanza di queste visite sul territorio dei consiglieri regionali in modo da avere un contatto ed un raccordo diretto con i cittadini toscani e lucchesi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.