Quantcast

Ipotesi ‘Green pass’ tra regioni, Zucconi (Fdi): “La circolazione in Italia deve essere libera”

Il deputato di Fratelli d'Italia: "Siamo favorevoli tra stati europei ma non all'interno dei confini nazionali"

Contrario all’istituzione di un ‘Green pass’ dentro i confini nazionali è il deputato e vice responsabile del dipartimento turismo di Fratelli d’Italia Riccardo Zucconi.

”Fratelli d’Italia è sicuramente favorevole al green pass, certificato cartaceo e digitale che favorisce la libera circolazione fra i paesi dell’Unione europea. Non siamo però d’accordo su un pass da usare all’interno della nazione: la circolazione in Italia deve essere libera anche fra le regioni, così come affermato anche dal garante della privacy. Oltretutto per attraversare più regioni occorrerebbero più tamponi e ci sembra una possibilità assolutamente da scartare – spiega Zucconi -. Il pass è una misura valida e utile che l’Europa avrebbe dovuto mettere in campo già da tempo: Spagna e Grecia ad esempio, agendo per conto proprio, hanno facilitato la circolazione dei turisti fin dal mese scorso. La data applicativa del green pass per l’Europa sarà giugno, anche se l’Ema sta ponendo dei paletti perché pare che non voglia riconoscere la validità di alcuni vaccini come lo sputnik e questo mette gli stati membri, Italia compresa,  in difficoltà. Secondo noi  questi paletti andrebbero rimossi e bisognerebbe fare soltanto la valutazione della presenza degli anticorpi perché altrimenti ci limitiamo dandoci  la zappa sui piedi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.