Quantcast

Via del Campaccio torna pubblica, Barsanti (Difendere Lucca): “Una vittoria della città”

Il consigliere: "Accanto alla soddisfazione restano le perplessità di un’amministrazione che prima cede la strada ai privati, poi respinge la mia mozione e infine mi dà ragione"

“Una decisione che dà ragione alla battaglia che ho portato anche in consiglio ed è una vittoria di tutta la città”. E’ questo il commento del consigliere Fabio Barsanti dopo l’annuncio del ritorno ad uso pubblico di via del Campaccio, la strada di collegamento tra Pozzuolo e Gattaiola privatizzata nel 2017, pronunciato ieri sera (11 maggio) in consiglio comunale dall’assessore Francesco Raspini.

“Su via del Campaccio avevamo ragione – continua Barsanti – e le dichiarazioni dell’assessore Raspini in Consiglio lo hanno confermato. Saluto con soddisfazione la decisione di procedere alla riclassificazione della strada come vicinale ad uso pubblico, come del resto avevo già chiesto un mese fa con una mozione, respinta dalla maggioranza. La decisione della giunta nel 2017 era quindi sbagliata, e Lucca ha rischiato di perdere un via pubblica di collegamento, di soccorso e di carattere escursionistico. Ora potranno passare pedoni e ciclisti, ma chiedo anche di permettere il transito ai mezzi di soccorso”.

“Accanto alla soddisfazione – prosegue la nota – restano le perplessità di fronte a un’amministrazione comunale che prima ha ceduto la strada ai privati, poi ha respinto la mia mozione che chiedeva di tornare indietro ed infine mi ha dato ragione. Un atteggiamento poco lineare e poco corretto per mettere una toppa ad un pasticcio voluto dalla giunta all’unanimità con poca trasparenza durante le scorse elezioni. Le istanze dei residenti e le mie erano giuste”.

“Sulle vie vicinali ad uso pubblico l’attuale amministrazione ha fatto più di una frittata – conclude il consigliere di Difendere Lucca – e questo regolamento darà maggiori garanzie per non ripetere errori come questo, o come successo al Piaggione. Anche lì, dopo una lunga battaglia, abbiamo avuto ragione e ottenuto la riclassificazione ad uso pubblico della via interna al paese. Invito infine l’assessore Raspini a risolvere il problema di via Giorgi a Sant’Anna: una via densamente abitata ma rimasta al buio per motivi non dissimili e che, per ragioni di sicurezza, deve tornare ad essere illuminata”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.