Quantcast

Ddl Zan, manifestazione in piazza a Firenze

Iniziative anche in Toscana a favore del sì

Una manifestazione in piazza a Firenze per il ddl Zan alla quale parteciperà anche una delegazione lucchese. “Gli esponenti locali delle varie destre – spiegano i promotori -, non lasciano passare un giorno senza diffondere bufale riguardanti il disegno di legge Zan, aderendo a una vera e propria campagna di disinformazione e mistificazione portata avanti dai loro leader a livello nazionale. Il testo del Ddl, già approvato alla Camera, prevede delle aggravanti per chi istiga all’odio o esercita violenza fisica o verbale contro gay, lesbiche, bisex, transgender, donne e disabili. Un provvedimento necessario e urgente dato che, ad esempio, anche nel 2020 l’Italia è risultato il Paese Europeo con il più alto numero di persone trans uccise, ma che è bloccato da tempo alla Commissione giustizia del Senato a causa dell’ostruzionismo del presidente, il leghista Ostellari che, su mandato di Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia, ne impedisce la discussione”.

“Un comportamento antidemocatico verso un testo che, è bene ricordarlo, si limita ad ampliare i soggetti tutelati dalla Legge Mancino (ossia, chi è discriminato per il proprio credo religioso o per il colore della pelle), in vigore da ben ventotto anni – si spiega -. Con il Ddl Zan si vuole in sostanza sancire che chi discrimina o esercita violenza per motivi fondati sul sesso, genere, orientamento sessuale, identità di genere, disabilità, commette un reato.  Non è un provvedimento liberticida, come strillano senza vergogna gli esponenti della destra (gli stessi che non hanno mai contestato la Legge Mancino): l’art.4, infatti, difende il pluralismo delle idee purché “non idoneo a determinare il concreto pericolo del compimento di atti discriminatori o violenti”. Inoltre, la relazione tecnica sul Ddl, elaborata da un gruppo di giuristi del Senato, non ha evidenziato alcun difetto di forma, correttezza giuridica, concetti.
Ciò significa che quanto è previsto è totalmente in linea con i principi costituzionali”.

Sabato prossimo (15 maggio), in tutta Italia si svolgeranno manifestazioni a sostegno della legge e per lanciare un messaggio chiaro: “Il tempo è scaduto, il Ddl Zan deve essere discusso e approvato rapidamente”.
In Toscana, l’appuntamento è a Firenze, in piazza Santissima Annunziata, alle 16.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.