Quantcast

Maxi variazione per il piano triennale dei lavori pubblici: tutti i progetti in cantiere

Il Comune destinerà oltre un milione di euro per le asfaltature. Si ricostruiscono i magazzini comunali a San Filippo: ospiteranno anche un laboratorio del teatro del Giglio

Milioni di euro per lavori pubblici a Lucca. È sostanziosa la modifica del piano triennale che approderà nell’aula del consiglio comunale dopo il naturale passaggio in commissione che si è avuto oggi (17 maggio) alla presenza dell’assessore Francesco Raspini.

È stato proprio il neoassessore ad illustrare le tre direttrici sulle quali si orienterà l’amministrazione nella partecipazione a bandi per il finanziamento delle opere, bandi che hanno necessità dell’approvazione dei progetti di fattibilità e l’inserimento all’interno del piano triennale delle opere pubbliche.

“Il Comune – spiega Raspini – ha intenzione di partecipare ai bandi per la rigenerazione urbana, a un bando per l’edilizia scolastica in scadenza il prossimo 21 maggio e ad altri piccoli bandi regionali”.

L’impegno maggiore sta proprio nella rigenerazione urbana: “Nella variazione del piano triennale .- spiega ancora Raspini – saranno inseriti fondi per il completamento della riqualificazione della palestra ai Bacchettoni per un milione di euro; per il completamento della riqualificazione del mercato del Carmine, in particolare il miglioramento sismico, per 4 milioni di euro: la sistemazione degli spazi esterni di Villa Bottini per 2,5 milioni; l’abbattimento e la ricostruzione dei magazzini comunali di San Filippo per destinarli non solo a magazzini ma per la realizzazione di un laboratorio per il teatro del Giglio per circa 1,4 milioni. Prevista anche la riqualificazione della palestra di San Lorenzo a Vaccoli per 2,7 milioni di euro e la riqualificazione degli impianti sportivi in zona acquedotto per la realizzazione di una vera e propria cittadella dello sport per 6 milioni. Fondi, all’interno della partecipazione del bando per le periferie, per un progetto complessivo da 20 milioni di euro, anche per nuove aree attrezzate nel parco fluviale e un piccolo impianto sportivo polivalente a Massa Pisana”.

“Non sarà facile – spiega comunque Raspini – ottenere in prima battuta i finanziamenti del bando perché si vanno a incentivare le realtà con indice di sviluppo locale basso”.

Nell’ambito della riqualificazione delle periferie il Comune parteciperà a bandi regionali per il restauro della Rocca di Nozzano (la scadenza è il 10 luglio e occorre la progettazione definitiva con tanto di espressione dei pareri di tutti gli enti interessati) e per la sostituzione degli infissi della chiesa del Carmine.

Quanto all’edilizia scolastica il Comune parteciperà al bando in scadenza il 21 maggio per l’adeguamento sismico della scuola dell’infanzia di Pontetetto. “Non abbiamo invece – spiega l’assessore – potuto inserire il progetto di trasformazione dell’ex circoscrizione di Sant’Alessio in asilo nido in questo bando perché i criteri stringenti dello stesso non ce l’hanno consentito”.

Importante lo stanziamento per le asfaltature, che supererà il milione di euro: “Abbiamo aggiunto – spiega Raspini – 450mila euro di asfaltatura ordinaria e 50mila euro per asfaltatura fonoassorbente, per un totale superiore a 1,1 milioni di euro. La gara per affidare i lavori potrà partire subito dopo l’approvazione della variazione del piano triennale dei lavori pubblici”.

Per finire la variazione riguarderà anche i fondi per la risistemazione di piazza Santa Maria e gli investimenti per nuovi parchi gioco (ne verrà realizzato uno ex novo in periferia) per circa 118mila euro. Stanziati 600mila euro anche per la realizzazione delle torri faro allo stadio Porta Elisa necessarie nel caso la squadra dovesse essere ripescata nel campionato di serie C. L’importo sarà finanziato con un mutuo, ma se l’investimento non fosse necessario potrebbe essere dirottato su altri interventi.

Nel dibattito in commissione la consigliera del gruppo misto Cristina Consani ha chiesto un maggiore impegno nella realizzazione di nuovi asili nido sul territorio. Impegno che l’assessore Raspini ha garantito sulla base di quanto sarà possibile fare nell’intercettare fondi destinati all’edilizia scolastica.

La pratica ha ottenuto il voto favorevole della maggioranza dei commissari e l’astensione dell’opposizione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.