Quantcast

Si presenta in commissione la nuova garante dell’infanzia e adolescenza Elena Baroni

Vietina e Leone: "Contribuirà in maniera fattiva alla diffusione di una cultura che favorisca ogni iniziativa utile al riconoscimento del valore e della dignità dei minori"

È stata presentata questo pomeriggio (17 maggio) alla commissione delle politiche formative e giovanili la nuova garante comunale dell’infanzia e dell’adolescenza, Elena Baroni.

Questa nuova figura, voluta dall’amministrazione Tambellini, avrà il compito di controllare e intervenire sulla piena attuazione della Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza e della Convenzione Onu sui diritti del fanciullo, nonché vigilare sull’applicazione di quanto stabilito dalle altre convenzioni internazionali e dalle norme nazionali, in particolare dal programma Unicef Città amiche dei bambini e degli adolescenti.

Elena Baroni, insegnante alla scuola secondaria di Mutigliano, ha al suo attivo incarichi di collaborazione su progetti riguardanti l’intercultura e l’accoglienza degli alunni stranieri, l’inclusione scolastica di alunni con bisogni educativi speciali, la prevenzione del bullismo e del cyberbullismo. Nel corso degli anni non ha mai smesso di formarsi e nel 2018 ha conseguito il master in organizzazione e gestione delle comunità scolastiche in contesti interculturali. Alle attività di studio e di lavoro ha affiancato fin dal 1992 una costante attività di volontariato alla comunità educativa residenziale per minori Villaggio del Fanciullo, dove dal 2014 è coordinatrice del settore scolastico.

“Dopo il garante dei detenuti e quello delle persone con disabilità – dichiarano l’assessora alle politiche formative Ilaria Vietina e la presidente della omonima commissione Maria Teresa Leone – il Comune di Lucca si dota di una ulteriore figura di tutela e garanzia dedicata in modo specifico ai diritti dei più piccoli. Abbiamo iniziato questo percorso su sollecitazione del consiglio comunale delle ragazze e dei ragazzi, già nel precedente mandato amministrativo e finalmente lo abbiamo portato a compimento attraverso un lavoro condiviso e scrupoloso da parte della commissione consiliare sulle candidature pervenute e il successivo voto del consiglio comunale. Siamo convinte che Elena Baroni contribuirà in maniera fattiva alla diffusione di una cultura che favorisca ogni iniziativa utile al riconoscimento del valore e della dignità dei minori e le auguriamo fin da ora buon lavoro”.

Come ha spiegato Baroni, il suo impegno inizierà fin da subito con una ricognizione di tutte le realtà che a Lucca si occupano di minori, associazioni di volontariato legate al mondo della scuola, della cultura e dello sport, con l’obbiettivo di fare rete tutti insieme e di dare voce ai più piccoli nell’ambito della comunità lucchese.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.