Quantcast

Manifattura sud, la maggioranza agli ex candidati sindaco: “Parlano di futuro ma dicono ‘no’ a ogni soluzione”

I consiglieri comunali rispondono all'opposizione: "Presto scopriremo chi, tra questi fantastici 4, è mosso da un interesse elettorale"

“Gli ex candidati sindaco sono coloro che stanno facendo di tutto per impedire la riqualificazione dell’area sud della manifattura Tabacchi”. Così il gruppo di maggioranza replica ai consiglieri di opposizione Remo Santini, Massimiliano Bindocci e Fabio Barsanti che nei giorni scorsi avevano accusato l’amministrazione di “mettere a rischio il futuro” del complesso.

“Grande è la confusione nella testa dei fantastici 4 che speravano di diventare sindaci e che invece si sono ritrovati all’opposizione, perdendo miseramente la tornata elettorale del 2017 – spiega la maggioranza rivolgendosi agli ex candidati e al consigliere Alessandro Di Vito -. Dopo un anno e mezzo di bugie, strumentalizzazioni, propaganda, disinformazione sistematica e neanche uno straccio di idea in merito alla riqualificazione della Manifattura sud, i fantastici 4 se ne escono con una vera barzelletta: ‘vogliamo togliere la Manifattura sud dal degrado’. Sorprendente, peccato che questa posizione provenga da chi in un anno e mezzo ha fatto di tutto, e sta continuando a fare di tutto, per affossare l’unica proposta pervenuta e avanzata al Comune di Lucca per il recupero di quella porzione di ex manifattura Tabacchi. I fantastici 4 chiedono oggi di rendere più bella quella parte di città, ma dicono no a ogni soluzione. I fantastici 4 si preoccupano oggi per la Manifattura sud, ma bocciano la variante urbanistica che ha permesso l’avvio del percorso di riqualificazione”.

“Sempre loro, si accorgono oggi della volontà di Tagetik, azienda lucchese e italiana fiore all’occhiello del nostro territorio e nel mondo, di insediarsi nella Manifattura, ma nel frattempo fanno di tutto per impedire che questo accada – prosegue il gruppo di maggioranza -. Ecco, i fantastici 4 ci sembrano un po’ confusi, guidati dalla solita arroganza e incompetenza che li fa sentire così sicuri nel trattare i cittadini lucchesi come perfetti idioti. Che si mettano l’anima in pace, dunque: se c’è qualcuno che vuole riqualificare quello spazio urbano, chiuso e inaccessibile da oltre 40 anni, beh, quel qualcuno è il sindaco Alessandro Tambellini, sostenuto dalla giunta e dalla maggioranza. Se c’è qualcuno che plaude all’investimento di Tagetik e che vede come valore aggiunto prezioso e irrinunciabile l’insediamento di Tagetik dentro la Manifattura, beh, anche qui, quel qualcuno è il sindaco. Lo stesso sindaco che non ha nessun interesse elettorale su questa vicenda. Ma, ancora una volta, è mosso da un interesse superiore: il bene della città e della comunità”.

“Presto, invece, scopriremo chi, tra questi fantastici 4, riciclati sotto sigle diverse, è mosso da un interesse elettorale. Ecco, sarà proprio in quel momento che questi ex candidati dovranno spiegare alla città che loro sono quelli che hanno fatto di tutto per affossare la proposta di recupero della Manifattura, hanno fatto di tutto per lasciare nel degrado e nell’abbandono quella fetta di centro storico, hanno fatto di tutto per impedire a un’azienda da 400 dipendenti di sviluppare il proprio lavoro all’interno delle Mura urbane, con tutto quello che questo può significare in termini di ricadute positive per il centro e per le attività che in centro lavorano e operano – concludono i consiglieri di maggioranza -. Le bugie hanno le gambe corte e noi, da questo punto di vista, siamo più che tranquilli”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.