Quantcast

Sciopero Progest, sostegno dal Partito Comunista alla protesta dei lavoratori

Gli esponenti politici: "Non si rispettano le posizioni contrattuali dei lavoratori"

Sciopero Progest, sostegno dal Partito Comunista alla protesta dei lavoratori.

“L’azienda fa sostenere turni a distanza di 8 ore invece delle 11 stabilite sindacalmente – dicono dal partitp – vengono spostati di ruolo e imposte più mansioni, senza considerare la Cig prolungata e senza turnazione con imposizioni forzate di ferie senza il consenso del lavoratore. Il tutto è molto aleatorio visto che non è stato ancora presentato il piano industriale per i prossimi cinque anni“.

“L’incertezza e la preoccupazione tra i dipendenti continua – spiegano ancora – visto che nessuno ha chiesto loro un incontro chiarificatore, nonostante sia prima intervenuta la sindaca D’Ambrosio e poi il candidato Marchetti con vane proposte concertative e senza un effettivo e risolutore intervento. Lo sciopero continua il 21 e il 24 maggio indetto dai sindacati confederali che chiamano ad intervenire le istituzioni regionali perché l’azienda continua a negarsi. Nel mezzo a tutto questo continua lo sconforto e la preoccupazione per il futuro dei dipendenti che trovano pieno appoggio e massima solidarietà nel Partito Comunista che appoggerà sempre le rivendicazioni presentate contro le aziende che sfruttano e non rispettano le posizioni contrattuali dei lavoratori e cercano di trarre vantaggio dell’aiuto politico locale”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.