Quantcast

Politici e società civile, prime firme per la candidatura a sindaco di Francesco Raspini

Appello di 15 personalità lucchesi: "Sarà fondamentale nel post pandemia avere amministratori efficienti, capaci e competenti"

Un appello per la candidatura a sindaco dell’assessore Francesco Raspini. A firmarlo politici e personalità della società civile. Fra questi il presidente di Geal, Giulio Sensi, la neoeletta garante dell’infanzia e dell’adolescenza Elena Baroni, l’ex assessore Antonio Sichi, il presidente di Ascit Alessio Ciacci, il presidente Cispel Alfredo De Girolamo e l’attore Marco Brinzi. Le altre firme sono quelle di Feliciano Bechelli, Franca Cecchini, Antonio Fratello, Gianluca Fulvetti, Daniela Pardi, Fabrizio Pardini, Venanzio Pieruccini, Erika Stilli e Simona Torlai.

“Il 22 maggio del 2012 – dicono nell’appello – iniziava il primo dei due mandati del sindaco Alessandro Tambellini. In questi nove anni molto è stato fatto, cercando di rendere Lucca una città in cui sia sempre più bello e facile. È stata data importanza alla qualità della vita a partire dai quartieri, costruendo piste ciclabili dove ancora non c’erano, come a San Vito e a Sant’Anna, creando finalmente un sistema di fognature nell’Oltreserchio, rendendo migliore la qualità di vita in quartieri come Giardino a Pontetetto. È stata creato e potenziato un sistema decentrato di centri per le famiglie, poli di aggregazione delle realtà associative della nostra città. Molto è stato fatto, molto resta da fare”.

“Importante è adesso però, per chi è stato protagonista di questa esperienza amministrativa – dice ancora l’appello – non cullarsi sugli allori, tanto più in un momento storico come l’attuale in cui la pandemia traccia un confine tra quello che c’era prima e quello che ci sarà dopo: anche quando sarà passata, il mondo si ritroverà cambiato da questa grande esperienza collettiva e mediatica e tutti noi cittadini, ognuno per la propria parte, saremo coinvolti nella sfida della ricostruzione post-Covid. Il Recovery Fund metterà a disposizione enormi risorse e ci sarà una corsa per intercettarle. Ma il meccanismo di attuazione e velocizzazione definisce una serie di controlli che chiedono agli enti locali di muoversi in maniera adeguata e con i tempi richiesti. Diventa quindi fondamentale avere amministratori efficienti, capaci e competenti se vogliamo che la Lucca del 2031 sia ancora più bella, più accogliente e più sicura della Lucca del 2021, con un tessuto economico solido, una visione aperta all’esterno e sinergica con le realtà vicine, una rinnovata attenzione all’equità, ai diritti e alla giustizia sociale, un’offerta culturale in cui ritrovarsi come cittadini. La nostra città non ha bisogno di chiacchiere, di polemiche basate sul nulla e tantomeno di chiudersi dentro le sue Mura come se non esistesse altro da sé”.

“In questi anni abbiamo visto all’opera Francesco Raspini come assessore con deleghe importanti – esplicita l’appello – come la sicurezza, i lavori pubblici, la protezione civile e l’ambiente, assumendo anche ruoli nell’Anci Toscana in materia di politiche ambientali e gestione dei rifiuti, abbiamo avuto modo di apprezzarlo per la sua efficienza, la sua tendenza a porre obiettivi e raggiungerli, l’attitudine a vedere la direzione e il punto di arrivo. Ne abbiamo apprezzato le capacità di ascolto, di comprendere le esigenze della cittadinanza e dare una risposta coerente e repentina“.

“Riteniamo – concludono i firmatari – che sia il candidato sindaco ideale per la successione ad Alessandro Tambellini, in un quadro che potremmo definire di discontinua continuità. Manca soltanto un anno all’appuntamento elettorale e dodici mesi possono sembrare tanti, ma in realtà è il tempo giusto per stilare un programma concreto e realistico, ma ambizioso, per la Lucca futura“.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.