Quantcast

Centrodestra a caccia dell’unità per le elezioni 2022: lunedì un nuovo summit

Torna a riunirsi il tavolo con Lega, Fratelli d'Italia, Forza Italia, SiAmo Lucca e Difendere Lucca. Non è solo quello del candidato il nodo da sciogliere

Sondaggi o no il centrodestra prosegue nella ricerca di unità in vista delle prossime elezioni comunali di Lucca. Lo fa ancora una volta cercando di non pensare ai nomi, alle autocandidature, ai percorsi avviati dalla parte avversa. Ci sono, infatti, da sciogliere ancora dei nodi importanti per poter decidere di andare tutti insieme alla ricerca della riconquista di Palazzo Orsetti dopo dieci anni di esperienza a guida centrosinistra.

Il prossimo confronto, il terzo dopo un incontro preliminare e un secondo summit ‘informale’ in attess che il nuovo coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia, Riccardo Giannoni, assumesse pieni potesi, si terrà il prossimo lunedì (7 giugno).

Allo stesso tavolo torneranno a sedersi i rappresentanti di Lega, Fratelli d’Italia, Forza Italia per i partiti e di SiAmo Lucca e Difendere Lucca per le liste civiche. Due rappresentanti a testa, come le ultime volte, che cercheranno almeno di spazzare il campo da possibili dissidi e polemiche verso un programma condiviso.

Il nodo principale da sciogliere resta quello dell’atteggiamento nei confronti del progetto di Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e Coima sulla Manifattura Sud, ma anche la questione degli assi viari, delle grandi infrastrutture, del commercio e del turismo saranno via via sciorinate sul tavolo delle trattative.

Dal quale dovrà emergere un programma condiviso e condivisibile anche ad altre forze politiche di area. E, soprattutto, dal candidato della coalizione alla carica di sindaco, per il quale ancora non emerge un nome univoco.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.