Quantcast

Parco di Massaciuccoli, Ferrara (M5S) chiede chiarezza sulle nomine del direttivo

Per il senatore sarebbe tutta da dimostrare la competenza dei nominati dal consiglio regionale in materia di sensibilità ambientale

Lo scorso 26 maggio il consiglio regionale della Toscana ha nominato i sette componenti del consiglio direttivo del Parco regionale di Migliarino San Rossore Massaciuccoli. Sono Claudia Principe (di Viareggio), Paola Nuvoli e Alessandro Corretti designati dalla comunità del Parco, Alessandra Buscemi designata dalle associazioni ambientaliste, Maurizio Bandecchi dalle associazioni di categoria, Francesca Ceccarini (di Viareggio) e Letizia Checchi indicate dal consiglio regionale.

Scelte che non vanno giù al senatore pentastellato Gianluca Ferrara, vicepresidente del gruppo. “Come anticipato, oggi (8 giugno) ho depositato un’interrogazione al ministero della transizione ecologica – dice Ferrara – circa la nomina del consiglio direttivo del parco regionale di Migliarino San Rossore, Massaciuccoli,  un’area protetta che si estende per circa 25mila ettari”.

“Seguendo la legge regionale, il consiglio direttivo deve essere composto da tre membri designati dalla comunità del parco e ‘dotati di comprovata esperienza e competenze in materia di tutela naturalistica e di gestione amministrativa‘. Alcuni dei soggetti nominati dal consiglio regionale della Toscana, visti gli indirizzi di studi e relative specializzazioni, pare non abbiano le caratteristiche richieste dalla legge citata. Per questo motivo ho presentato un’interrogazione rivolta al ministro Cingolani. I nostri importantissimi ecosistemi devono essere protetti e curati da persone esperte”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.