Quantcast

Sostegno alle donne, Martinelli e Testaferrata (Fdi): “Consiglio ha perso un’occasione”

I due consiglieri criticano la bocciatura del loro odg da parte della maggioranza

“La politica valorizzi il ruolo della donna 365 giorni all’anno”. Questo il titolo dell’atto di indirizzo protocollato nei mesi scorsi dai consiglieri comunali di Fratelli d’Italia Marco Martinelli e Simona Testaferrata e discusso questa sera (15 giugno) dal consiglio comunale di Lucca. Il documento ( bocciato dalla maggioranza di sinistra) impegnava il sindaco e la giunta ad attivarsi con il governo centrale allo scopo di sostenere la natalità, valorizzare il ruolo della donna nella società e nel campo lavorativo togliendo differenze salariali discriminatorie, offrendo vero sostegno all’autodeterminazione della donna, madre e lavoratrice.

“La maggioranza di sinistra del consiglio comunale di Lucca- commentano i consiglieri del partito di Giorgia Meloni- bocciando il nostro documento ha perso l’occasione per dare un messaggio unitario su un tema che non dovrebbe vedere divisioni ideologiche. La nostra Nazione -proseguono gli esponenti di Fratelli d’ Italia-sta vivendo il più rigido inverno demografico degli ultimi cinquanta anni, per questo si deve sostenere la donna che accoglie la maternità, e questo ruolo spetta alle istituzioni. E’ necessario – precisano Martinelli e Testaferrat a- fare un focus su quale siano le vere discrimazioni e non quelle escogitate come tali: la prospettiva gender e l’ideologia connessa nega la realtà biologica della persona e quindi della donna. Sono decenni ormai che purtroppo in diverse situazioni la donna è considerata principalmente un oggetto sessuale ed abusata. Per questo diciamo No a quella pratica barbara dell’utero in affitto che rappresenta un puro mercato del corpo della donna. Le donnesono motori inesauribili della nostra società per questo vanno valorizzate ogni giorno e non solo l’otto marzo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.