Quantcast

Quattro incontri in città per diffondere il documento ‘Una città da immaginare”

Il progetto Lu.C.I. si presenta con una serie di appuntamenti pubblici: si parte dal Caffè Letterario

Il progetto Lu.C.I. si presenta alla città.

A pochi giorni dall’appello pubblico per riportare la cultura al centro del rilancio di Lucca, siglato da più di 40 persone tra attori, musicisti, artisti visivi, operatori culturali, insegnanti, librai, attivisti e semplici spettatori il gruppo organizza quattro appuntamenti, in altrettanti punti della città: momenti ed occasioni in cui gli organizzatori incontreranno le persone interessate, per confrontarsi insieme e, per chi vuole, anche sottoscrivere il documento.

Gli incontri saranno tutti i mercoledì, dalle 18 alle 19,30: domani (23 giugno) al Caffé Letterario in viale Regina Margherita 113; mercoledì 30 giugno, al Centro musica in viale Carlo Del Prete 1083; mercoledì 7 luglio, nella libreria antiquaria studio bibliografico Pera, in Corte del Biancone 5; mercoledì 14 luglio alla libreria Baroni in via San Frediano 26.

“In un tempo in cui la prospettiva locale partecipa come non mai delle dinamiche del pianeta intero – spiega l’appello – le politiche culturali di una città hanno il compito, necessario ed insostituibile, di definire la comunità e collegarla al mondo, ponendo le basi di una cittadinanza attiva, critica e partecipativa a tutti i livelli. Invitiamo tutti i cittadini a partecipare a questi appuntamenti, a cui ne seguiranno altri, per costruire insieme una rete cittadina, che sappia affrontare il rilancio della nostra città, partendo proprio della cultura”.

Il documento Una Città da immaginare si può visionare sul sito www.lucilucca.org. Per contattare gli organizzatori, si può inviare una mail a luccacittaideale@gmail.com.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.