Quantcast

Niente Summer Festival, Italia viva: “Un altro colpo amaro per la ripresa del nostro turismo”

Baccini, Rossi e Colucci: "Investire subito nell'organizzazione degli eventi last minute"

“Un altro duro colpo alla ripresa del nostro turismo”. Così Alberto Baccini e Anna Rossi coordinatori di Italia Viva di Lucca e i suoi territori e Francesco Colucci dei riformisti per Lucca commentano il mancato appuntamento con il Summer Festival anche per quest’anno.

“Le manifestazioni culturali hanno sempre avuto un peso determinante nello sviluppo del turismo a Lucca e come Italia Viva, crediamo che il salvataggio di quelle programmate e la sostituzione di quelle non fattibili, deve essere il primario compito di una amministrazione comunale – proseguono gli esponenti di Italia viva -. Crediamo che dovrebbe essere fatto un punto fermo, chiaro e complessivo, di quanto potremmo salvare di qui alla fine dell’anno e di che cosa si possa aggiungere, last minute, là dove non è possibile confermare le manifestazioni preesistenti. Si svolgerà e come si svolgerà Murabilia a settembre? E’ confermato il Miac a ottobre?”.

“I Comics avranno un numero contingentato di ingressi, ma gli eventi dei Games resteranno immutati così come il programma culturale che ha sempre accompagnato l’evento? – si chiedono ancora da Italia viva -. Le manifestazioni legate ai Cosplay, all’aperto, che portano in città migliaia di persone, sono state confermate? Il Desco è in fase di organizzazione? Quali manifestazioni si prevedono di organizzare per la prossima bassa stagione turistica? Per feste di Natale e di Capodanno? Crediamo che il Comune dovrebbe fare uno sforzo, assieme al Teatro Del Giglio, con l’aiuto delle realtà esistenti nella Provincia, per organizzare nuovi eventi Pucciniani di grande respiro, nei prossimi mesi, in aggiunta a quelli previsti”.

“Proponiamo di coinvolgere subito tutte le realtà associative culturali di Lucca, per realizzare un calendario last minute di piccoli e grandi eventi da realizzare a Lucca, da qui alla prossima primavera, con un forte sostengo economico e organizzativo del Comune – concludono -. Investire nell’organizzazione di eventi last minute, sia pure con tutte le problematiche che si possono avere, è essenziale per salvare la stagione turistica del nostro territorio e la vita di tante piccole aziende del commercio, artigianato e turismo. Meglio investire denari ora, anche con qualche difficoltà organizzativa, in manifestazioni a sostegno del commercio e del turismo, che dover sostenere dopo spese di sussistenza ad un comparto economico ed occupazionale, essenziale per il nostro Comune”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.