Quantcast

Lucca 2022, nel centrodestra inizia il confronto sui nomi dei papabili candidati sindaco

Su Mario Pardini Lega e Fi fredde. Le civiche rilanciano i nomi di Remo Santini e Fabio Barsanti. E si affaccia anche Moreno Bruni

Elezioni 2022, si avvicina la data in cui sul tavolo del centrodestra caleranno i nomi dei possibili candidati sindaco. È fissato per il prossimo sabato (30 giugno), infatti, il nuovo appuntamento del tavolo del centrodestra che, con la partecipazione della delegazione più ‘politica’ avrà come compito quello di fare un primo vaglio delle rose dei nomi presentati da partiti e liste civiche. Un passaggio sicuramente non decisivo ma che inizierà a delineare un percorso di decisione che viaggia parallelo a quello del programma.

Nel frattempo, però, non mancano fughe in avanti e distinguo. Non è sfuggita, come già detto dopo la scorsa riunione, la freddezza della Lega locale e di Forza Italia di fronte alla ipotesi di candidatura di Mario Pardini, già presidente di Lucca Crea. Sul nome di Pardini, invece, si starebbe confermando l’esistenza di due anime all’interno di Fratelli d’Italia. Da una parte il gruppo consiliare composto da Marco Martinelli, Simona Testaferrata e Nicola Buchignani che sarebbe favorevole alla discesa in campo di Pardini. Tanto che lo stesso imprenditore era presente in mezzo ai rappresentanti del partito in Consiglio alla presentazione del libro della leader Giorgia Meloni alla Versiliana.

Una posizione in platea che non sembrerebbe affatto frutto del caso così come il rapido incontro ‘dietro le quinte’ dopo il firmacopie. Distanti, anche come posizione sul tema, i rappresentanti del circolo cittadino di Fdi come Annamaria Frigo e Moreno Bruni. Quest’ultimo, peraltro, spera di potersi giocare ancora le chance come possibile candidato di coalizione, forte anche della recente nomina a presidente di Mcl e della possibilità di attrarre il voto cattolico oltre che di federare le forze che un tempo appoggiavano l’ex sindaco Mauro Favilla, scomparso di recente.

Segnali, solo segnali di quello che potrebbe accadere sabato prossimo. Cui si aggiungono, se mai ce ne fosse bisogno, la volontà delle civiche di contare molto nella scelta del nome, non mancando di mettere in pista i nomi dei rispettivi leader: Remo Santini per SiAmo Lucca e Fabio Barsanti per Difendere Lucca.
Una parte centrale dell’estate infuocata dal punto di vista politico che, in attesa di settembre, non mancherà di regalare colpi di scena ed uscite ad effetto. In città o sotto l’ombrellone non resta che attendere gli sviluppi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.