Quantcast

Sinistra Con: “Parole disumane, Della Nina si dimetta”

L'associazione sul post del consigliere di Porcari si chiede: "Ma Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia locali e nazionali non hanno niente da dire?"

“Le posizioni espresse dall’esponente della lista La Porcari che vogliamo, sostenuta dai partiti del centrodestra sono semplicemente agghiaccianti, disumane, fuori da ogni contesto di civiltà giuridica e non solo giuridica”. Così Sinistra con Lucca critica il post del consigliere Massimo Della Nina sui fatti di Voghera.

“Sono il risultato perverso della china presa dal sovranismo, tutto teso a fomentare paure e razzismo pur di deviare l’attenzione dalle colpe di un sistema economico malato e ingiusto – prosegue l’associazione -. E questi sono i risultati. Che non vorremmo nemmeno commentare, perché li giudichiamo semplicemente orribili. A Voghera un essere umano ha perso la vita. E questa deve essere per tutti una tragedia, di qualunque nazionalità fosse la persona assassinata. Perché la vita umana è un valore non negoziabile. In uno stato di diritto nessuno può essere giustiziato in strada dal primo assessore esaltato che gira con una pistola carica in tasca.

“ ‘A Voghera non è morto nessuno o ‘oggi, il mondo è un posto un po’ più pulito’ senza ‘un autentico rifiuto umano’ sono parole semplicemente agghiaccianti – va avanti ancora l’associazione -. Sono le stesse logiche naziste che partendo dal non considerare esseri umani intere categorie di persone hanno portato nei forni crematori milioni di ebrei, omosessuali, zingari, oppositori politici, portatori di handicap, testimoni di Geova. E i malati di mente, come l’essere umano ucciso a Voghera, invece di essere curati e aiutati, venivano messi nei forni crematori proprio con la stessa motivazione: quella di voler ripulire il mondo e la razza. Quanti tristi episodi di pulizia etnica richiamano alla mente le terribili parole del consigliere comunale. Ma Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia locali e nazionali non hanno niente da dire? Non si sentono in dovere di sconfessare il consigliere? Noi riteniamo che la cosa più corretta sarebbe che Della Nina si dimettesse, in quanto non può degnamente rappresentare la comunità locale”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.