Quantcast

Frasi choc sulla vittima di Voghera, depositata la denuncia contro il consigliere Della Nina

Il segretario nazionale di Rifondazione: "Incita all'odio razziale"

“Non si possono tollerare l’apologia di reato, l’incitamento all’odio razziale, l’esplicitazione di una logica nazista senza reagire. Per questo ieri (28 luglio) ho depositato una denuncia-querela contro il consigliere comunale di Porcari, autore di dichiarazioni inaccettabili sull’omicidio a Voghera del cittadino Youns El Boussettaoui, per mano del locale assessore alla sicurezza Massimo Adriatici”, queste le parole di Maurizio Acerbo, segretario nazionale del partito delal Rifondazione Comunista.

“Auspiachiamo-dice Adriatici-che altri partiti, sindacati, associazioni facciano altrettanto. Per il loro contenuto obiettivo di disvalore sostanziale e di gravissimo allarme sociale e per le circostanze di fatto in cui si esplicano (a pochi giorni dalla commissione di un gravissimo fatto-reato e a commento dello stesso, pubblicamente sul web), le esternazioni esaltatorie di questo personaggio appaiono tali da determinare il rischio effettivo che altri delitti vengano commessi, che questa logica aberrante si diffonda ulteriormente”.

“Nelle sue dichiarazioni il consigliere pone più volte l’accento sulla nazionalità della vittima di omicidio e, dolosamente, sceglie di dire non già, ad esempio, ‘chi era l’uomo ucciso a Voghera’, ma identifica la vittima dell’omicidio come ‘il marocchino’, che poi diventa ‘rifiuto umano’ e infine addirittura ‘nessuno’. Chiediamo  – aggiunge Acerbo – che queste espressioni aberranti con il loro carico d’odio siano punite e auspichiamo che i familiari di Youns denuncino questo personaggio per diffamazione. Quando si leggono espressioni come quelle del consigliere di Porcari si capisce perchè Matteo Salvini si sia schierato immediatamente a difesa dell’assessore leghista che ha sparato a Youns. Chi ha raccolto consenso diffondendo xenofobia e razzismo non può deludere i suoi seguaci”, dice il segretario nazionale.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.