Quantcast

Frasi choc di Della Nina, Bianucci: “Tutti i consiglieri prendano le distanze”

Il caso finisce anche in consiglio comunale a Lucca

Le parole del consigliere comunale di Porcari, Massimo Della Nina, sull’uomo ucciso a Voghera sbarcano in Consiglio comunale a Lucca. A porre la questione il consigliere comunale Danele Bianucci, che durante l’ultima seduta ha posto sull’argomento una specifica raccomandazione.

“’Il marocchino morto a Voghera era un rifiuto umano. Indignatevi per altro, non per questa feccia. Oggi il mondo è più pulito. A Voghera non è morto nessuno’. Queste – ha ricordato Bianucci – sono le dichiarazioni che, solo pochi giorni fa, un consigliere comunale di destra, in provincia di Lucca, ha pubblicato sul proprio account social – ha ricordato Daniele Bianucci – Parole davvero gravi, lesive della dignità dovuta ad ogni essere umano, e che istigano all’odio. Abbiamo assistito negli ultimi giorni a molte prese di posizione pubbliche in merito: e credo sia stata una reazione importante. Tra queste, io non ho letto però alcuna parola di biasimo da parte di consiglieri, amministratori e politici di destra. La mia raccomandazione è quindi rivolta all’Amministrazione comunale, ma soprattutto ai colleghi consiglieri: affinché sia unanime la presa di distanza da una tale violenza. Che non rappresenta certo il nostro territorio: che da sempre invece ha fatto del rispetto, dell’accoglienza e della solidarietà, i principi e i valori su cui costruire la propria convivenza e il proprio futuro”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.