Quantcast

Il centrosinistra a Camaiore ha già scelto: Marcello Pierucci candidato sindaco

Vice di del Dotto per due consiliature si presenterà "con un programma innovativo e progressista"

Il centrosinistra di Camaiore ha scelto il proprio candidato sindaco per le elezioni amministrative del 2022. Sarà Marcello Pierucci a guidare la coalizione, che in questi mesi si è consolidata ed è costituita dal Partito Democratico, Sinistra Italiana, Camaiore e i suoi borghi e Rinnovamenti.

Questi gruppi di orientamento comune, attraverso un reciproco percorso di consultazione, ascolto e approfondimento, hanno individuato nella persona di Pierucci le caratteristiche e le competenze per amministrare al meglio la città di Camaiore.

Marcello Pierucci, noto commercialista, è stato vicesindaco nei due mandati dell’amministrazione Del Dotto, occupandosi in particolare di lavori pubblici, patrimonio, ambiente, bilancio e polizia municipale. Camaiorese doc, sposato e padre di due figli, già consigliere comunale, Pierucci si candida con il sostegno di un’ampia compagine, formatasi nel segno del rinnovamento e della fiducia, con la certezza di una notevole esperienza amministrativa alle spalle, che gli ha permesso di consolidare la sua conoscenza profonda del territorio.

“Il progetto politico che vogliamo costruire – dicono dal centrosinistra – prende il via dall’importante lavoro di questi anni di buon governo e riequilibrio finanziario e di bilancio, con i molteplici risultati positivi raggiunti per tutta la comunità di Camaiore. Basti pensare alla rivoluzione intrapresa nei servizi ambientali, alle solide politiche di inclusione e qualità, per supportare bisogni sociali e scolastici, alle decisive strategie per lo sviluppo del territorio, contenute nei nuovi strumenti urbanistici e infine ai numerosi investimenti in opere pubbliche – è bene ricordarlo – in anni duri e difficili. A differenza di alcuni comuni limitrofi, in cui questi stessi anni hanno significato dissesti economici, arretramento dei servizi, distanza dai cittadini, Camaiore ha invece vissuto una stagione importante di crescita e miglioramento della qualità della vita”.

“Da tali premesse, condivise dalle forze politiche che costituiscono l’impianto organico e iniziale della coalizione – dice ancora la nota – nasce la volontà di costruire insieme il programma per la Camaiore del Futuro. Un programma innovativo e progressista, che sarà aperto alla città e a tutte le comunità che la compongono, dal mare alla montagna, dalle forze sociali e associative, attive in ogni settore della vita del nostro Comune, a quelle imprenditoriali che animano il tessuto produttivo di Camaiore. Un programma che vogliamo parli a ogni singolo cittadino, mettendo al centro bisogni e opportunità che desideriamo poter costruire per tutti, nessuno escluso”.

Ci siamo ritrovati nella condivisione di principi e finalità, quali la centralità dell’ecologia e della difesa dell’ambiente, la valorizzazione della partecipazione democratica, il mantenimento della qualità dei servizi alla persona, lo sviluppo infrastrutturale del territorio, il sostegno all’impresa e al lavoro che è il fondamento dell’inclusione sociale e della dignità delle persone – conclude la presentazione – Per tutte queste ragioni, abbiamo deciso di porre le basi di un progetto che sappia coniugare ciò che di buono è stato fatto in questi anni e la consapevolezza che il futuro che ci attende necessita di nuove energie, creatività, ulteriori risorse e rinnovate chiavi di lettura, per rispondere, al meglio, alle esigenze della nostra comunità. Queste le basi, dunque, della nostra proposta in cui crediamo fortemente e che trova la sua migliore espressione nella candidatura di Marcello Pierucci, persona e profilo che, per esperienza, competenza, professionalità e dedizione, siamo certi, lavorerà ancora per il bene di Camaiore“.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.