Quantcast

Lucca 2022, Lega: “Niente forzature sui candidati, centrodestra e civiche marcino uniti”

Cavirani e Bartolomei: "Il tavolo avviato è la formula giusta per condividere"

“La Lega, a Lucca, lavora alacremente da mesi per un valido progetto politico che ha l’obiettivo prioritario di includere tutte le forze politiche che si ritrovano nel campo del centrodestra”. Lo dicono riferendosi all’appuntamento elettorale del 2022 il commissario provinciale Riccardo Cavirani e il commissario comunale Salvadore Bartolomei.

“Sentiamo molto questa responsabilità, visto che nelle ultime consultazioni elettorali avvenute nella città capoluogo (le elezioni regionali del 2020 ) gli elettori ci hanno premiato sia come coalizione ( quasi 5 punti avanti al centrosinistra) che come partito, consacrandoci come prima forza politica all’interno del centro destra con più 9.000 voti e oltre il 24% . Anche su nostra sollecitazione, dunque, si è costituito un tavolo di lavoro politico-programmatico, che diversamente da tante altre volte (troppe ) si è messo all’opera già molto prima dell’estate – affermano -. L’obiettivo del tavolo, condiviso da tutte le forze politiche che ne fanno parte, è quello di elaborare un programma politico innovativo e condiviso e di conseguenza individuare un candidato Sindaco unitario che sia in grado di concretizzarlo per il bene della città e dei lucchesi”.

“Questo perché siamo decisamente convinti – aggiungono – che un centro destra assolutamente unito, sia condizione essenziale per dare la giusta forza e la credibilità necessaria ad una coalizione che si vuole assumere la responsabilità di offrire a Lucca un progetto politico al passo con i tempi e con le attuali esigenze del territorio. Abbiamo altresì chiaro che oltre all’unità dei partiti, anche la presenza di tutte le forze civiche dentro il campo di centroestra sia assolutamente indispensabile, sia per il peso elettorale che hanno già dimostrato di avere, sia per la qualità e l’impegno che hanno messo in questi anni di opposizione alla fallimentare giunta Tambellini bis. In particolare con loro abbiamo condiviso e portato in fondo con successo la vincente battaglia sulla Manifattura, ma più in generale all’interno del Consiglio comunale e nei rapporti interpersonali c’è stata sempre la massima collaborazione. A loro ed agli amici di Forza Italia ci rivolgiamo adesso, dopo aver letto i dubbi espressi sulle cronache locali, per ribadire la nostra convinzione circa il cammino collegialmente intrapreso, al fine di ricercare un candidato a Sindaco che rappresenti il perfetto interprete di un progetto elettorale totalmente condiviso. La Lega non ha certo in mente un percorso nel quale si debba procedere ad una forzatura su un candidato sindaco piuttosto che un altro, nè ritiene che nessuno dei potenziali candidati abbia alcun diritto di precedenza. La Lega sta, dunque, valutando con meticolosità diversi profili tra le svariate persone che si sono dette disponibili a candidarsi, come siamo certi stanno facendo tutti i nostri alleati, ma senza riconoscere alcun tipo di primogenitura e con la ferrea volontà, lo ribadiamo una volta per tutte, di trovare all’interno del predetto tavolo politico una perfetta sintesi con tutti gli alleati”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.