Quantcast

SiAmo Lucca: “Raspini e Vietina? Le due facce della stessa medaglia”

Il direttivo della lista civica: "Hanno avallato le scelte calate dall'alto dell'amministrazione Tambellini"

Raspini e Vietina sono la due facce della stessa medaglia: la continuità con la giunta Tambellini. Il fatto che i primi due protagonisti ufficiali alle primarie del centrosinistra per scegliere il candidato sindaco rappresentino la prosecuzione di quell’esperienza, la dice lunga sui rischi che Lucca corre dopo due mandati di immobilismo ed errori, all’insegna di una politica vecchia e con un esecutivo che si è dimostrato inadeguato e incapace”. A commentare gli ultimi sviluppi politici è la lista civica SìAmoLucca, impegnata da anni nel ruolo di opposizione e da sempre motore dell’alternativa.

“Vietina e Raspini tra l’altro, al di là di un bilancio del loro rispettivi assessorati che è sotto gli occhi di tutti – si legge nel documento – hanno votato tutte le scelte che questa amministrazione ha calato dall’alto, a partire dai quartieri social di San Concordio. Annunciando la loro scesa in campo, affermano di voler tornare tra la gente (ma dove sono stati in questi 10 anni?)  e di sognare un territorio dove tutti si vogliono bene. A parte certi luoghi comuni, davvero imbarazzanti, non è questa giunta che ha diviso la città in Lucca buona e Lucca cattiva? La necessità di ricorrere alle primarie, a cui non è escluso possano partecipare anche altri candidati, testimoniano una evidente spaccatura”.

SìAmoLucca focalizza poi il ragionamento sulla coalizione di centrodestra. “A fronte di un Pd e soci che decideranno il candidato sindaco non prima della metà di dicembre, il percorso del centrodestra formato da partiti e liste civiche è già iniziato dal giugno scorso e con il piede giusto, riunendo tutti i soggetti intorno allo stesso tavolo – spiega SìAmoLucca -. Incontri nei quali c’è un confronto a 360 gradi, all’insegna di quello spirito costruttivo necessario a creare una soluzione credibile. Esortiamo quindi Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia, Difendere Lucca e Lucca 2032 a proseguire su questa strada. Per quello che ci riguarda siamo convinti che si debba ripartire da quanto di positivo ha rappresentato l’esperienza delle elezioni 2017, quando solo per un pugno di voti sfumò la vittoria, anche a causa di una divisione nello schieramento provocato dalla lista ‘Lei Lucca’. Tutti uniti dunque – conclude la nota – senza personalismi, individuando le opzioni migliori. Ponderiamo bene, costruiamo un progetto vincente dove ognuno sarà coinvolto. Nel frattempo,  SìAmoLucca rivendica la propria coerenza, mai venuta meno, e l’impegno costante a rappresentare l’alternativa a questa giunta che vuole perpetuare la sua presenza anche alle elezioni del 2022”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.