Quantcast

Altopascio, Marchetti propone Comune aperto al sabato e bonus bebè per i nuovi nati

Le proposte per welfare e persone svantaggiate: "Vogliamo operare per aumentare le risorse destinate al sociale con atti concreti"

Elezioni ad Altopascio, le proposte del candidato Maurizio Marchetti per il sociale e l’aiuto alle persone svantaggiate.

“Innanzitutto – si legge in una nota – si prevede di riaprire il comune di Altopascio al sabato, in modo da permettere a tutti di poter andare negli uffici e accedere ai servizi anche in quel giorno, visto che molti cittadini sono impegnati durante il resto della settimana. Nelle intenzioni c’è una vasta campagna di sensibilizzazione su tematiche come la legalità, cyberbullismo, senso civico nelle scuole di ogni ordine e grado, dotandole anche di strumenti tecnologici adeguati. Altro punto importante l’istituzione di un bonus bebè per accogliere al meglio i cittadini di domani, insieme alla creazione di infrastrutture per anziani e disabili, con la creazione dello Sportello della terza età che diventi un punto di riferimento soprattutto per gli anziani e aiutarli nell’uso delle nuove tecnologie”.

“Nel programma – prosegue la nota – anche l’istituzione dell’assessorato alla disabilità segnerà un cambio di passo verso queste persone e le loro famiglie, con un progetto Vita indipendente che mira proprio a supportare chi si trova nella condizione di grave disabilità. Tutto questo con l’abbattimento delle barriere architettoniche, siano esse ambientali, urbanistiche o gestionali.

“Il discorso è sempre quello, in questi cinque anni non si sono registrati passi avanti anche in questo settore, dopo che la nostra amministrazione ha da sempre prestato grande attenzione alle politiche sociali di sostegno, alle famiglie, ai minori, agli anziani, ai portatori di handicap e alle situazioni di disagio di ogni genere – conclude Maurizio Marchetti – In questa ottica vogliamo operare per aumentare le risorse destinate al welfare, con atti concreti. Anche lo sport, che per noi ha una grande funzione sociale, sarà al centro della nostra azione amministrativa, in particolare per quanto riguarda le infrastrutture, da rilanciare dopo cinque anni di inerzia”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.